Bastianini sorprende: ha un grande sogno che non riguarda la MotoGP

Bastianini racconta di avere un sogno che non riguarda la MotoGP per il suo futuro.

Il primo leader della classifica generale MotoGP del 2022 è Enea Bastianini, una sorpresa. C’erano altri collegi indicati come candidati principali alla vittoria nel gran premio inaugurale in Qatar, ma lui è stato più bravo di tutti.

Enea Bastianini
Enea Bastianini (foto LaPresse)

Quello a Losail è stato il suo primo successo nella classe regina del Motomondiale e la conferma del suo grande talento. Già da rookie nel 2021 aveva fatto vedere di poterci stare benissimo nella top class, ma è sempre importante confermarsi ad alti livelli e il riminese ha fatto subito vedere di che pasta è fatto.

Grande gioia per il team Gresini Racing, che una volta conclusa la gara in Qatar si è lasciato andare anche alle lacrime pensando a Fausto Gresini. La vittoria non poteva non essere dedicata a colui che ha fondato la squadra e che purtroppo poco più di un anno fa è venuto a mancare a causa delle conseguenze del maledetto Covid-19.

MotoGP, Bastianini stupisce: pensa alla F1

Bastianini in questo fine settimana in Indonesia spera di essere nuovamente protagonista, ma è consapevole che ripetere quanto fatto a Losail è difficile. Punta comunque a ottenere un buon risultato, la sua ambizione è quella di concludere il campionato in top 5 e dunque cercherà di chiudere tra i primi cinque anche al Mandalika International Street Circuit.

Intervistato da Sky Sport MotoGP, il pilota riminese ha ovviamente ribadito di sognare il titolo ma al tempo stesso ha ammesso che vincerlo nel 2022 è molto complicato: “Sono in MotoGP per vincere un Mondiale, però credo che per adesso sia difficile. Per quest’anno mi andrebbe bene concludere tra i primi cinque“.

Un altro sogno che ha Enea per il suo futuro non riguarda la classe regina del Motomondiale, bensì la F1. Ha sorpreso tutti quando ha dichiarato di sognare di poter correre con la Ferrari un giorno: “Il mio sogno è correre con la Formula 1. È un sogno lontanissimo, però mai dire mai nella vita. Me lo immagino un futuro con le quattro ruote. Mi piacerebbe guidare la Ferrari“.

Un Bastianini decisamente ambizioso, dunque, ma che intanto è concentrato sulla MotoGP e vuole dare il massimo in questa stagione. Ha un contratto in scadenza e sa che per guadagnarsi la sella di un team ufficiale nel 2023-2023 deve fare grandi risultati. La sua priorità è Ducati, però non ha chiuso ad altre eventuali offerte. Al suo manager Carlo Pernat non mancheranno delle richieste.