F1, la Mercedes è legale? L’esperto spiega perché farà discutere i team

La F1 è rimasta stregata dalle forme della nuova Mercedes W13, che si è presentata in Bahrain priva di pance. Ecco il commento.

La nuova Mercedes ha scosso il paddock di Sakhir. La F1 W13 è stata rivoluzionata rispetto a Barcellona, con un’evoluzione che era stata anticipata negli scorsi giorni da Giorgio Terruzzi sul “Corriere della Sera” e che è stata confermata sin da stamattina. La nuova freccia d’argento è stata svelata alle 7 ora italiana, quando i team hanno svolto la classica foto di inizio stagione con le monoposto schierate sul rettilineo di partenza.

F1 Mercedes W13 (Twitter)
F1 Mercedes W13 (Twitter)

Un’ora dopo è stato Lewis Hamilton a portarla in pista per la prima volta, suscitando subito la curiosità di tifosi ed addetti ai lavori. Le prime fasi della sessione non sono state semplici, dal momento che la W13 appariva molto nervosa e con un effetto porpoising accentuato, ma le cose sono migliorate strada facendo attraverso qualche modifica.

La F1 è stata sorpresa da questa soluzione, e dopo circa un’ora dall’inizio della sessione, “Auto Motor und Sport” ha riportato una dichiarazione di Christian Horner: “La nuova Mercedes viola lo spirito del regolamento, molte soluzioni non sono legali e ci sarà molto da discutere“.

Tuttavia, la smentita è arrivata direttamente da un comunicato della Red Bull, che ha negato le affermazioni di Horner. Il boss del team di Milton Keynes ci ha tenuto a sottolinera la non veridicità delle sue affermazioni direttamente davanti alle telecamere, aggiungendo che non è per nulla interessato al lavoro svolto dagli avversari.

L’esperto di tecnica Giorgio Piola ha dichiarato che se le soluzioni adottate dalla Mercedes dovessero rivelarsi efficaci, alla concorrenza potrebbe non bastare la stagione 2022 per recuperare il gap. La speranza di tutti è che ciò non accada e che si possa assistere ad un mondiale combattuo, dal momento che un’altra passeggiata delle frecce d’argento equivarrebbe ad una mazzata per lo sport.

F1, Ross Brawn commenta la nuova Mercedes

Nonostante la smentita di Christian Horner, sulla Mercedes F1 W13 ci saranno comunque molte polemiche. La nuova creatura di James Allison e Mike Elliott incute timore solo a guardarla, e non è escluso che possa fare la differenza sin da subito. Un progetto così estremo richiede del tempo per essere compreso al meglio, ma la certezza è che gli uomini di Toto Wolff non ci metteranno molto a farla rendere al meglio.

Ross Brawn ha commentato la nuova freccia d’argento in un’intervista concessa a “SKY Sports“, palesando tutto il proprio stupore per quanto fatto dalla Mercedes: “Penso che non ci siano dubbi, il concept Mercedes non lo avevamo previsto. È un’interpretazione molto estrema del regolamento. Inevitabilmente ci sarà molto dibattito sulla loro interpretazione ed è quello che succede ogni volta in cui vengono presentate nuove auto“.

Il managing director della F1 ha aggiunto: “Per quanto tu provi a chiudere tutte le strade, e su questo dovete credermi, ne abbiamo chiuse centinaia, ma l’innovazione in questo sport è sempre estrema. Dal nostro punto di vista, si tratta principalmente di influenzare l’obiettivo dei regolamenti. Dal punto di vista dei team, vogliono sempre assicurarsi che nessuno abbia interpretato le regole in una maniera che non ritengono corretta“.

Dopo l’incandescente finale di Abu Dhabi, il Circus è tornato a stupirci sin da subito. Vedere in diretta televisiva le nuove monoposto ci ha permesso di iniziare a capirne meglio il comportamento, e c’è da dire che il peso extra rispetto alla passata stagione si fa sentire. Nelle zone medio-lente, le vetture ad effetto suolo fanno molta fatica, ed in piste come Monaco potrebbero pagare molti secondi rispetto al passato. La curiosità nel vederle al massimo delle loro performance è enorme ed i tifosi aspettano solo quello.