Moto3, GP Qatar: successo di Andrea Migno, emozione incontenibile

Andrea Migno ha trionfato nel GP del Qatar di Moto3, prima prova del campionato del mondo 2022. Il giovane del team Honda Snipers ha avuto la meglio su Garcia, secondo classificato, e Toba, terzo al traguardo.

Per la prima volta in carriera Izan Guevara su GasGas aveva ottenuto la pole position con al fianco Sasaki, in sella all’Husqvarna e Masia, su Ktm. In seconda fila gli italiani Andrea Migno, quarto sulla griglia, e Dennis Foggia, sempre su Honda, al quinto posto. Izan Guevara, Dennis Foggia e Tatsuki Suzuki sono stati penalizzati, partendo dal fondo dello schieramento (Long Lap Penalty per guida irresponsabile). E’ stata penalizzata infatti la loro uscita dai box nel finale delle qualifiche.

Andrea Migno Moto3 (LaPresse)
Andrea Migno (LaPresse)

Foggia e Migno hanno preso il via al campionato più importante della loro carriera. In molti, compresi i centauri più noti della MotoGP, hanno dato per favorito Foggia per la vincita del mondiale. Per Andrea Migno, ventisei anni, il 2022 rappresenta l’occasione per lottare per la zona alta della classifica.

Alla prima curva Sasaki è partito, dalla prima casella, con una partenza bruciante, prendendo anche un leggero spazio sugli inseguitori. Lanos Tatay è stato steso da Garcia al primo giro. Long lap penalty per Sergio Garcia, responsabile dell’errore che ha causato la caduta di Tatay. Caduta anche per Fellon e Suzuki in curva 15. Ayumu Sasaki ha aperto un bel gap nelle prime tornate. Nelle retrovie hanno provato a rimontare i piloti penalizzanti.

La classifica del GP Qatar Moto3

Il ritmo del leader giapponese è stato bestiale sin dal primo giro. Alle sue spalle Migno è riuscito a fare la sua gara a ritmi costanti, in seconda posizione, riuscendo a tenere a bada per lunghi tratti gli avversari. Kaito Toba ha sopravanzato l’italiano a metà gara. Il gruppetto alle spalle di Sasaki, è stato compatto e se ne sono date di santa ragione. Oncu e Masia hanno battagliato a lungo alle spalle di Migno, ma alla fine lo spagnolo sulla KTM è caduto in curva 12 per un contatto con Toba. Lo scorso anno vinse con merito il pilota spagnolo.

All’ottavo giro è andato in crisi il giapponese con Migno che è partito all’inseguimento. Un problema alla carena gli ha tolto la soddisfazione di una vittoria che sembrava scontata. Migno ha sorpassato il giapponese al settimo giro. L’italiano si è tenuto alle sue spalle Oncu, Garcia, Toba e McPhee, ricompattando il gruppo. Foggia si è fatto sotto il gruppone di testa nelle ultime cinque tornate, ma non è riuscito a rimontare nelle primissime posizioni (settimo al traguardo). Per millimetri all’ultimo giro Migno ha vinto la corsa, incalzato all’ultima curva da Garcia.

Il pilota italiano del team Honda Snipers ha avuto la meglio su Garcia e Toba. Un successo meritato per il giovane, che ha dimostrato di avere la stoffa per lottare stabilmente per le prime posizioni. Dopo la Moto3, restate connessi per le gare di Moto2 e MotoGP.