MotoGP, GP Qatar: Orari TV e streaming su Sky e DAZN

La MotoGP e le categorie minori ripartono nel prossimo week-end, quando si disputerà il GP del Qatar. Ecco cosa c’è da sapere.

Dopo un lungo inverno, la MotoGP è pronta per riaccendere i motori. Nel prossimo week-end prendera il via la nuova stagione del Motomondiale, la prima senza Valentino Rossi dopo oltre vent’anni di onorato servizio. Il “Dottore” seguirà da casa la tappa di Losail, nell’attesa della nascita della sua prima figlia.

KTM MotoGP (Twitter)
KTM MotoGP (Twitter)

Il campionato che si appresta a partire potrebbe essere uno dei più combattuti di sempre. Il livello delle moto appare molto ben equilibrati, anche se c’è la sensazione che la Ducati si sia nascosta e non poco nei test di Sepang e Mandalika dove Pecco Bagnaia e Jack Miller sono sempre rimasti nelle retrovie a livello di tempi assoluti.

La MotoGP può contare sul ritorno a tempo pieno di Marc Marquez, che per la prima volta da due anni sarà presenta alla prima gara. Lo spagnolo, dopo il terribile incidente di Jerez 2020 ed uno scongiurato intervento chirurgico per la diplopia che lo ha colpito lo scorso novembre, è di nuovo pronto per attaccare le prime posizioni.

La Honda sembra essere messa molto bene, con la nuova RC213V che con Pol Espargaró ha fatto segnare il nuovo record della pista nelle prove invernali in Indonesia. Le maggiori incognite sembrano essere relative alla Yamaha, anche se Fabio Quartararo è apparso in netta crescita nell’ultima tornata di test.

Ha ben impressionato anche l’Aprilia, che con Aleix Espargaro e Maverick Vinales ha sempre occupato le prime posizioni. Anche la Suzuki ha adottato la tattica della Ducati, evitando di forzare eccessivamente con le prestazioni. Alex Rins e Joan Mir si sono detti molto soddisfatti della crescita motoristica, mentre c’è ancora qualcosa da settare al meglio dal punto di vista del telaio.

MotoGP, tutte le informazioni sul GP del Qatar

La MotoGP parte, come avviene ogni anno, dal Gran Premio del Qatar, sulla pista di Losail che lo scorso anno ha ospitato anche la F1. Nel 2021 sono state disputate addirittura due tappe su questo tracciato, entrambe dominate dalle Yamaha con Maverick Vinales e Fabio Quartararo.

Il record di vittorie a Losail appartiene a Jorge Lorenzo, che qui si è imposto in ben sei occasioni, quattro delle quali in top class proprio in sella alla M1. Ben cinque sono i successi della Ducati, che ha sempre ben sfruttato il motorone della Desmosedici sugli allunghi di questa pista: Casey Stoner l’ha fatta da padrone per tre volte tra il 2007 ed il 2009, mentre Andrea Dovizioso ha vinto nel 2018 e nel 2019.

Curiosamente, Marc Marquez ha vinto qui solo una volta in MotoGP, nel lontano 2014. Si tratta anche dell’ultimo successo della Honda a Losail, con i trionfi successivi che sono stati spartiti tra Ducati e Yamaha. La favorita numero 1 è proprio la casa di Borgo Panigale, che spera nella GP22 per dare l’assalto al tanto agognato titolo piloti.

La Rossa proviene da due mondiali costruttori consecutivi, e nel 2021 il team ufficiale si è portato a casa anche l’alloro dedicato alle squadre. L’iride piloti manca dal 2007, quando Stoner firmò l’impresa davanti a Dani Pedrosa e Valentino Rossi. Per il 2022 c’è grande ottimismo, anche se la concorrenza appare più forte ed agguerrita che mai.

Tutte le speranze della casa bolognese ruotano attorno a Pecco Bagnaia, vice-campione del mondo ed autore di un netto passo in avanti nel finale della scorsa stagione, dove ha vinto quattro delle ultime sei gare. Jack Miller dovrà convincere i veritici Ducati, per evitare che il suo posto gli venga soffiato da Jorge Martin o da altri promettenti giovani.

Da seguire con grande attenzione la pattuglia italiana, che schiera Enea Bastianini e Fabio Di Giannantonio sulla Ducati Gresini, Luca Marini e Marco Bezzecchi sulle Desmosedici del Mooney VR46 Racing Team e Franco Morbidelli ed Andrea Dovizioso sulle Yamaha. Tutti hanno una gran voglia di mettersi in mostra, con la consapevolezza che sarà una delle stagioni più combattute di sempre.

Di seguito trovate gli orari televisivi del prossimo fine settimana:

Orari TV GP Qatar SKY

Giovedì 3 Marzo

Ore 15:00 Conferenza stampa piloti

Venerdì 4 Marzo

Prove libere 1

  • Moto3 9:50-10:30
  • Moto2 10:45-11:25
  • MotoGP 11:40-12:25

Prove libere 2

  • Moto3 14:10-14:50
  • Moto 2 15:05-15:45
  • MotoGP 16:00-16:45

Sabato 5 Marzo

Prove libere 3

  • Moto3 9:25-10:05
  • Moto2 10:20-11:00
  • MotoGP 11:15-12:00

Qualifiche 

  • Q1 Moto3 13:30-13:45
  • Q2 Moto3 13:55-14:10
  • Q1 Moto2 14:25-14:40
  • Q2 Moto2 14:50-15:05
  • FP4 MotoGP 15:20-15:50
  • Q1 MotoGP 16:00-16:15
  • Q2 MotoGP 16:25-16:40

Domenica 6 Marzo

Warm up

  • Moto3 11:00-11:10
  • Moto2 11:20-11:30
  • MotoGP 11:40-12:00

Gare

  • Moto3 13:00
  • Moto2 14:20
  • MotoGP 16:00