Moto2, GP Qatar: Celestino Vietti domina a Losail, brivido podio nel finale

Il primo appuntamento stagionale della Moto2 si è concluso nel segno di Celestino Vietti, che ha dominato davanti ad Aron Canet.

Giornata straordinaria per i colori italiani in Qatar, dove, aspettando la MotoGP, le classi Moto3 e Moto2 hanno regalato gioie a ripetizione per il nostro paese. Dopo il trionfo di Andrea Migno arrivato in tarda mattinata, la categoria di mezzo ha incoronato come primo vincitore Celestino Vietti.

Moto2 Celestino Vietti (Twitter)
Moto2 Celestino Vietti (Twitter)

Il pilota del VR46 Racing Team non ha mai avuto rivali, partendo dalla pole position ed involandosi verso la vittoria sin dalle prime battute. Il #13 non ha mai ceduto la testa della corsa, mantenendola alla prima curva ed allungando le mani sul successo senza dare segni di cedimento in nessuna fase.

La Moto2 ha scoperto un gran talento quest’oggi, con Aron Canet che è stato l’unico che ha cercato di contrastare il rider di origini piemontesi, ma il pilota del team Flexbox HP40 si è dovuto accontentare della seconda piazza. Poco dopo la metà della gara, Vietti aveva dato l’impressione di essere in difficoltà con le gomme, ma poco dopo ha ripreso a spingere facendo il vuoto più totale.

La battaglia per il terzo posto è stata spettacolare, ed ha visto protagonisti Ai Ogura, Tony Arbolino, Sam Lowes ed Augusto Fernandez. Incredibilmente, il giapponese colpisce Fernandez all’ultima curva, con Lowes che ne approfitta prendendosi il podio. Quarto Fernandez davanti ad Arbolino ed Ogura. Disastroso il debutto di Pedro Acosta, che chiude dodicesimo un fine settimana terribile, anche a causa di una brutta qualifica e di una partenza da dimenticare.

Moto2, Vietti impressionante a Losail

La stagione della Moto2 parte con un ottimo spunto di Celestino Vietti che tiene la pole position, seguito da Tony Arbolino. Pessima la partenza di Pedro Acosta, che crolla nelle ultime posizioni dopo aver ottenuto un deludente decimo tempo in qualifica. Bravo Aron Canet che dalla nona piazza sale sino alla terza nel corso del primo passaggio, seguito da Ai Ogura.

L’incubo di Acosta non finisce: il campione del mondo della Moto3 precipita in ventiseiesima piazza, mentre Vietti riesce ad allungare sul connazionale. Al secondo giro Canet scavalca Arbolino, salendo in seconda posizione. Lo spagnolo ha avuto un eccellente ritmo per tutto il fine settimana e le prime fasi della corsa lo confermano in pieno.

Al terzo giro c’è una brutta caduta per Filip Salač, che cade nel secondo tratto della pista uscendo incolume dalla scivolata. Ogura ed Arbolino ingaggiano uno splendido duello per il terzo posto, con il giapponese che sale in terza piazza. La scelta della gomma dura inizia a favorire il rider nipponico, che dopo un’ottima partenza riesce anche a macinare un buon passo gara.

Nel frattempo, la rimonta di Acosta si blocca una volta salito in diciottesima posizione, un week-end molto deludente per uno dei favoriti assoluti di questa stagione di Moto2. Augusto Fernandez inizia ad attaccare Arbolino, che man mano perde ritmo. Vietti, nel frattempo, sigla giri veloci a ripetizione, allungando ad oltre un secondo il vantaggio su Canet.

Nel corso della gara, arrivano i complimenti di Alessio UccioSalucci ad Andrea Migno, vincitore della corsa della Moto3 a “SKY Sport MotoGP“: “Andrea è stato straordinario, tanti complimenti alla sua prova odierna. Per quanto riguarda Celestino, sta mostrando un gran passo, ma vedremo alla fine con le condizioni delle gomme che possono essere decisive“.

Poco dopo, Arbolino commette un errore e scivola in sesta posizione, confermando le problematiche della vigilia sul passo gara. Ogura, Fernandez e Sam Lowes ingaggiano la lotta per il podio, con i primi due che appaiono praticamente imprendibili. Fernandez scavalca il giapponese, salendo al terzo posto.

Tuttavia, il rider nipponico non si arrende e sul lungo rettilineo restituisce il favore, con Canet che mette al sicuro il secondo posto riavvicinandosi anche a Vietti. Il leader inizia a perdere gran parte del proprio vantaggio sull’inseguitore, che non ha alcuna intenzione di mollare il colpo.

Lowes approfitta della battaglia tra i due che lo precedono e si prende il quarto posto, rimontando su Ogura. Il britannico supera il giapponese salendo in zona podio, con Fernandez che poi si prende il quarto posto. Con un guizzo, Vietti rintuzza il tentativo di rimonta di Canet, riallungando il margine di vantaggio ben oltre i due secondi.

La battaglia per il terzo posto è infernale, ed Ogura non molla il colpo risalendo in zona podio davanti a Lowes e ad un Arbolino che ripassa Fernandez. Nel finale, Vietti allunga il vantaggio ad oltre sei secondi dall’avversario, ribadendo una superiorità impressionante ed inaspettata. Il podio se lo porta a casa

Grande soddisfazione ovviamente per Valentino Rossi, che si gode il trionfo del suo pilota nel week-end in cui è nata la sua prima figlia, chiamata Giulietta. Incredibile il finale nella lotta per il podio, con Lowes che approfitta del patatrac tra Fernandez ed Ogura per strappare il terzo posto in rimonta. Prossimo appuntamento in Indonesia tra due settimane.

Entra nel gruppo per news di F1, MotoGp, Auto, moto e pronostici

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli di motori


  1. Telegram - Gruppo base