MotoGP, Marc Marquez, subito stoccata a Valentino Rossi: che smacco

Il pilota della Honda, Marc Marquez, ha discusso di molti temi in conferenza in vista dell’inizio della stagione. Il pilota ha parlato anche di Valentino Rossi.

Il peggio è oramai alle spalle. Marc Marquez è tornato in sella per i test prestagionali in Malesia e Indonesia. A causa del riacutizzarsi del problema della diplopia si era temuto il peggio. Dopo la vittoria di Misano dello scorso 24 ottobre 2021, per il centauro della Honda sembrava tornato il sereno. La vittoria in Germania aveva ridato entusiasmo, e dopo il successo Austin, il #93 si era ripetuto su un circuito di destra, vincendo anche in Italia.

Marc Marquez (LaPresse)
Marc Marquez (LaPresse)

Sul circuito intitolato a Marco Simoncelli, il Cabroncito ha vinto la sua ultima gara. Il primo posto di Misano aveva rifatto esplodere l’entusiasmo del team Honda, dopo un periodo durissimo. I destini della squadra giapponese sono legati a filo doppio con lo stato di forma del catalano. Marc Marquez nel 2020 aveva subito un brutto incidente all’omero destro nel weekend di Jerez de la Frontera. Per questo l’infortunio sulla moto da cross, post GP Misano 2021 aveva fatto preoccupare i vertici della squadra, a tal punto da non comunicare subito il guaio della visione doppia.

In un crash in allenamento sulla moto da cross, l’otto volte campione del mondo ha accusato una pesante caduta che gli è costata la mancata partecipazione alle ultime due tappe del mondiale 2021 e l’ennesimo problema di diplopia. MM93 aveva già sofferto del medesimo guaio quando correva in Moto2, dieci anni fa. L’inverno è stato duro ma il peggio è passato a Marc è pronto a lanciarsi nella lotta per la corona iridata.

MotoGP, Marc Marquez alla riscossa

Complici gli infortuni delle ultime due stagioni, il pilota della Honda non ha potuto battagliare con i rivali alla corona. Quest’anno la Honda ha rivoluzionato la moto per consentire al campione di essere della partita. Nelle ultime settimane Marquez ha spinto al massimo per ritrovare la forma fisica. La MotoGP presenterà il calendario più lungo di sempre e dopo mesi molto difficili lo spagnolo può finalmente ritrovare il sorriso.

In Qatar l’otto volte campione del mondo, in conferenza, ha dichiarato: “Ovviamente sono felice di essere qui, è già una partenza migliore rispetto l’anno scorso e questo è importante. Dopo l’inverno non era chiaro, però è già stato molto importante fare il test in Malesia e poi a Mandalika, lì mi sono sentito molto meglio a livello fisico. Ho fatto un passo avanti molto importante e vediamo come partiremo per la prima gara. Nel 2022 voglio lottare per il titolo con tutti i miei rivali. Per il Qatar magari non sono ancora pronto. Nel corso del weekend capiremo anche a livello sapremo“.

La Honda ha fatto grandi passi in avanti. March ha spiegato: “La moto è progredita tanto e onestamente mi sembra quasi di aver cambiato marca perché è una moto totalmente diversa da quando sono arrivato in Honda. Penso di aver estratto abbastanza potenziale però non del tutto sul giro secco in Mandalika, ho cercato di adattare più la moto al mio stile di guida e ho sentito già un progresso. Nel corso delle prime gare troveremo quei piccoli dettagli, però la base è buona e positiva, vedremo in qualifica e in condizioni di gara a che livello saremo“.

Una stoccata finale anche per quanto riguarda Valentino Rossi, assente in griglia dopo 26 anni nel motomondiale. “Non era uno degli avversari principali per il titolo l’anno scorso. Io guardavo piloti più veloci negli anni scorsi che erano Pecco, Quartararo e Joan“. Una bordata mica da ridere, ma Marc ha riconosciuto che si è ritirata un’icona della MotoGP, ma quest’ultima continuerà anche senza il Dottore. Marc spera sia una bella stagione.