Michael Schumacher, appassionati in delirio: l’iniziativa che affascina tutti (FOTO)

RM Sotheby’s lancia l’asta per 28 modelli Ferrari appartenuti all’ex pilota Marcel Petitjean. C’è anche una di Michael Schumacher.

Quando si parla di aste per delle vetture, parliamo di veri capolavori che gli appassionati sognano di avere nel proprio garage. In particolari i più facoltosi. Se poi le auto messe in vendita sono delle Ferrari, allora diventa un vero e proprio evento.

Una Ferrari 250 GT (foto di Jack Taylor/Getty Images)
Una Ferrari 250 GT (foto di Jack Taylor/Getty Images)

Come quello che sta andando in scena questi giorni a Parigi, dove RM Sotheby’s ha creato un vero e proprio evento dal titolo “Petitjean Collection Part II“. A finire all’asta sono le vetture della collezione dell’ex pilota francese Marcel Petitjean. E si tratta di pezzi davvero unici, prodotti a Maranello tra il 1959 e il 1989.

I collezionisti e gli appassionati della Ferrari si contenderanno ben 28 modelli. Si tratta di auto stradali ma c’è anche una vera chicca, che forse sarà davvero per pochissimi. Petitjean, che era un pilota privato tra la fine degli Anni 60 e l’inizio degli Anni 70, iniziò ad accumulare una serie importante di modelli classici come investimento finanziario a lungo termine.

L’intento era quello di aprire un museo dell’auto, ma i sogni sono naufragati ben presto. Per questo nel 2020 l’ormai 76enne ex pilota ha deciso di mettere all’asta i due terzi della sua collezione. E l’ultima spettacolare asta si tiene in questi giorni a Parigi.

Ferrari, hai mai pensato a quanto costa fare un pieno? La cifra è incredibile

In vendita anche la Ferrari di Michael Schumacher

Tra i pezzi forti della collezione all’asta c’è la Ferrari 288 GTO del 1985, un’auto che rappresenta l’apice dello sviluppo delle supercar all’epoca della sua comparsa, e che fu solo il secondo modello nella storia della Ferrari a portare le lettere immortali “GTO”.

Di questo modello ne vennero costruiti solo 272 esemplari. Sotto una carrozzeria composita in fibra di carbonio e Kevlar, batte un V8 il cui sound fa ancora battere i cuori di milioni di appassionati. Tra i tanti optional l’aria condizionata, alzacristalli elettrici e radio, per completare la classica vernice Rosso Corsa e gli interni in pelle di color nero. Ha poco più di 9 mila km (praticamente nuova) ed è inclusa di attrezzi e manuale originali. E si partirà da quasi 2,4 milioni di euro.

L’altro gioiello che sarà messo all’asta è la Ferrari 275 GTB/4 del 1966, esposta da Franco-Britannic Motors per Ferrari al Salone dell’Automobile di Parigi in quell’anno. L’auto poi fu venduta al suo primo proprietario privato, Charles Jourdan, che la registrò come “444 JZ 26”.

Lo stilista di fama mondiale ha goduto della sua GTB/4 per due anni prima che passasse a Petitjean, l’8 ottobre 1969. Anche questa Ferrari ha pochi chilometri ma soprattutto un motore completamente restaurato. E chi vorrà prenderla dovrà sborsare almeno 1,7 milioni di euro.

C’è anche una Ferrari 250 GT/L Berlinetta del 1964, probabilmente una delle auto da gran turismo di maggior successo e visivamente accattivanti mai prodotte. Presentata al Salone di Parigi del 1962 in sostituzione della 250 GT Coupé, la “Lusso” era davvero elegante al suo interno con rivestimenti in pelle ma soprattutto un motore V12 davvero spettacolare.

Ne vennero prodotti solo 350 esemplari tra il 1962 e il 1964 e l’esemplare offerto è stato prodotto nel febbraio 1964. Per questa Rossa (color argento), si partirà da quasi 900 mila euro.

Ferrari Daytona, è l’auto più bella del mondo: che spettacolo (FOTO)

Tra i pezzi in vendita anche una Ferrari 250 GT Serie II Cabriolet del 1959, che ha un valore oggi vicino al milione di euro. Ma nel mazzo c’è anche una vera rarità, ossia la replica statica della Ferrari F310, guidata da Michael Schumacher nella sua prima stagione Ferrari in Formula 1, quella del 1996.

Si tratta della prima versione con muso basso, usata nella prima parte della stagione e con la quale vinse a Barcellona sotto la pioggia dopo una gara epica. E la cifra non è neanche così alta: si parla di una valutazione tra i 60.000 e i 100.000 euro, Ma c’è chi giura che l’asta possa decollare facilmente.

L’elenco completo delle Ferrari in vendita

  • 250 GT Serie II Cabriolet di Pinin Farina
  • 250 GTE 2+2 Serie III di Pininfarina
  • 330 GT 2+2 Serie I di Pininfarina
  • 250 GT/L Berlinetta Lusso di Scaglietti
  • 275 GTB/4 del 1966 di Scaglietti
  • 330 GT 2+2 Serie II di Pininfarina
  • 365 GT 2+2 del 1968 di Pininfarina
  • 330 GTC del 1968 di Pininfarina
  • 365 GTC/4 del 1972 di Pininfarina
  • 365 GTB/4 Daytona Berlinetta del 1973 di Scaglietti
  • Dino 308 GT4 di Bertone
  • 365 GT4 BB del 1975
  • Dino 208 GT4 del 1975
  • 365 GT4 2+2 di Pininfarina
  • 308 GTB “Vetroresina” di Scaglietti
  • 308 GTB del 1978 di Scaglietti (tetto firmato da M.Schumacher)
  • 308 GTS del 1978
  • 512 BB del 1978
  • 308 GTS del 1979
  • 1982 Ferrari 308 GTSi ‘Progetto’
  • 308 GTB Quattrovalvole del 1984
  • 400i del 1984
  • 288 GTO del 1985
  • Testarossa ‘Monospecchio’ del 1986
  • GTB Turbo del 1986
  • 328 GTS del 1987
  • Mondial 3.2 Cabriolet del 1987
  • Mondial T Coupé del 1989
  • Vettura da esposizione F310 del 1996 guidata da Michael Schumacher