Remy Gardner, frecciata a Raul Fernandez: MotoGP, già prime scintille

Gardner torna a parlare della polemica innescata da Fernandez al termine dello scorso Mondiale Moto2.

È stata una bella battaglia quella tra Remy Gardner e Raul Fernandez per il titolo Moto2 del 2021. Hanno lottato ad armi pari, dato che correvano con lo stesso team, e anche in MotoGP adesso si ritrovano come compagni di squadra.

Remy Gardner (GettyImages)
Remy Gardner (GettyImages)

Tra i due piloti non scorre esattamente buon sangue. Lo spagnolo, che si ritiene più meritevole di quel Mondiale Moto2 perché ha vinto più gare (otto contro cinque), al termine della passata stagione aveva accusato il team Red Bull KTM Ajo di non averlo supportato abbastanza. Si è sentito quasi ostacolato nella sua corsa iridata. Chiaramente le sue parole non hanno fatto piacere né alla squadra né al rivale australiano.

KTM: ecco le nuovissime moto 2022 del team factory e Tech3 (FOTO)

Gardner infastidito da Fernandez: vuole batterlo anche in MotoGP

Gardner in un’intervista concessa a Speedweek è tronato a parlare delle dichiarazioni che fece Fernandez e conferma il suo pensiero in merito: “Non è stato bello sentire certe cose sulla squadra, che ha dato tutto. Se devi fare quei commenti sul campione o su altro, perché ti fa sentire meglio, non mi interessa. Dì quello che vuoi, ma c’è solo un vero campione. È stato un campionato pulito tra me e Raul”.

Il figlio d’arte ci tiene a sottolineare che il suoi titolo è meritato, è un vero campione e non c’è stato nulla di sporco ad avergli regalato il trionfo. Le parole del collega sono state fuori luogo e hanno mancato di rispetto sia a lui che a un team che ha lavorato sodo durante il Mondiale Moto2 2021.

La posizione di Gardner è molto chiara. Comunque l’australiano pensa che sia stato positivo avere Fernandez come compagno di squadra, cosa che succederà anche in MotoGP e che gli sta bene: “Ho imparato molto da lui e lui ha imparato tanto da me. Per questo siamo stati così veloci e dominanti. Sono felice che continueremo a condividere il box. Obiettivo? Provare a essere Rookie of The Year”.

Raul Fernandez voleva la Yamaha: Jarvis svela il retroscena

Remy spera di giocarsi il “titolo” di Rookie of The Year ed è lo stesso obiettivo che ha Fernandez. Non saranno, però, gli unici esordienti a voler provare a prevalere sugli altri. Anche Marco Bezzecchi, Fabio Di Giannantonio e Darryn Binder proveranno a essere della partita. Sarà molto interessante vedere chi la spunterà.