F1, arriva l’affronto contro Sebastian Vettel: che “sfregio” al tedesco (VIDEO)

La F1 ha pubblicato un video sull’era ibrida trascorsa tra il 2014 ed il 2021, nel quale ha escluso Sebastian Vettel dalle immagini.

Sebastian Vettel sta attraversando la fase calante della propria carriera e la sua unica speranza è che l’Aston Martin riesca a fornirgli una monoposto competitiva per permettergli di risalire la china. Il tedesco ha lasciato la Ferrari al termine del 2020, legandosi al team di Lawrence Stroll dove ha vissuto una stagione di F1 molto difficile.

F1 Sebastian Vettel (GettyImages)
F1 Sebastian Vettel (GettyImages)

Tuttavia, non si può dimenticare quello che il nativo di Heppenheim ha dato a questo sport ed anche al Cavallino stesso negli ultimi anni. I quattro titoli mondiali con la Red Bull diedero prova del suo grande talento: sul giro secco ha dimostrato di avere ben pochi eguali, e quando aveva tra le mani la vettura giusta, in pochi avevano le capacità di tenerne il ritmo.

Il mondiale vinto nel 2010 lo ha reso il più giovane iridato di tutta la storia della F1, e neanche un fenomeno di precocità come Max Verstappen è riuscito a batterlo. Dopo i successi sulle monoposto di Adrian Newey, Vettel decise di accettare la sfida della Ferrari, sulla quale anche Fernando Alonso non era riuscito a vincere.

Verstappen ora rincorre Schumacher: c’è un primato da scippargli

F1, il Circus estromette Vettel dal video celebrativo

Con il 2021 si è chiusa un’era della F1, quella partita nel 2014 con la motorizzazione turbo-ibrida. Le power unit resteranno le stesse nel 2022, ma le monoposto verranno rivoluzionate, aprendo una nuova fase della massima formula. Il periodo appena terminato è stato dominato da Lewis Hamilton e dalla Mercedes, ma anche Nico Rosberg e Max Verstappen sono riusciti a dire la loro.

L’olandese ha riportato al top la Red Bull, che dal 2013 attendeva la sua riscossa. Tuttavia, anche Sebastian Vettel è stato uno dei piloti più importanti di questo periodo, pur non essendo riuscito a mettere le mani sul titolo mondiale. La sua esperienza in Ferrari è durata per ben sei anni, iniziando nel 2015 e concludendosi nel 2020.

In questo periodo, il tedesco ha portato a casa 14 successi, laureandosi vice-campione del mondo nel 2017 e nel 2018. In quelle due annate, Seb ha avuto tra le mani due monoposto molto competitive, alle quali è mancata la costanza e l’affidabilità. Va rimarcato che anche Vettel stesso non è stato perfetto, commettendo molti errori che hanno spalancato le porte ad una fase calante della sua carriera.

Hamilton come Schumacher? Gli frulla una strana idea in testa

Il Circus ha pubblicato su YouTube un video celebrativo sull’era ibrida, dal quale sono stati totalmente esclusi i successi di Sebastian con la Ferrari. Una mancanza di rispetto non da poco considerando il suo grande impegno in questi anni, dove è stato, per lunghi periodi, l’unica alternativa al dominio della Mercedes. Una brutta caduta di stile di tutti gli organizzatori di questo campionato.