Peugeot: vista la nuova Hypercar? Che bomba in attesa di Ferrari (VIDEO)

La Peugeot è in fase di testing della nuova HyperCar 9X8. Che però non debutterà presto. E aumenta l’ansia di vedere anche la Rossa.

Peugeot (GettyImages)
Peugeot (GettyImages)

Il futuro è già qui. La Peugeot Sport ha confermato infatti di aver condotto con successo i test della sua nuova HyperCar 9X8 al Motorland di Aragon. Si tratta della vettura che parteciperà al nuovo FIA WEC, che nel 2023 vedrà il ritorno anche della Ferrari.

Peugeot, obiettivo 2022

Nonostante le prove siano andate eccellentemente, il team però non ha ancora confermato dove le vetture correranno per la prima volta. Per ora però ha escluso che sarà presente alla prima tappa del FIA ​​WEC 2022 a Sebring, in programma a marzo.

A confermarlo il direttore di Stellantis Motorsport Jean-Marc Finot: “Il Team Peugeot TotalEnergies non parteciperà al primo dei sei round che compongono il calendario 2022 che prende il via a Sebring in Florida. La 9X8 farà il suo debutto in gara in base al suo livello di preparazione, affidabilità e competitività, come concordato con gli organizzatori del campionato che terremo regolarmente aggiornati man mano che il nostro programma di sviluppo procede”.

“Avremmo potuto optare per partecipare solo a gare selezionate senza impegnarci nella stagione – ha aggiunto -. Sarebbe stato possibile, ma meno coerente. Invece, abbiamo scelto un approccio che consentirà al team di essere completamente immerso nella categoria”.

La Peugeot 9X8, progettata secondo il regolamento previsto per le Le Mans Hypercar, ha un propulsore che combina un V6 a benzina biturbo da 2,6 litri montato posteriormente che eroga oltre 500 kW (680 CV) e un gruppo motogeneratore da 200 kW montato anteriormente. In questo periodo si sta testando una vettura “concept”, ancora senza alettone posteriore.

Il programma di test proseguirà per poi arrivare a una versione dell’auto da sottoporre all’omologazione, dopodiché il design di base della 9X8 sarà bloccato fino al 2025.

Ferrari, quando contava più una Le Mans che un titolo in F1

Ma sale l’attesa per la Ferrari

Il progetto hypercar ha affascinato tutte le maggiori case automobilistiche. Se Peugeot, Audi e Toyota sono ormai da anni protagoniste nelle gare di durata, a partire da Le Mans, la Ferrari non è più tornata da decenni nella categoria generale, dedicandosi solo alla classe GT. Ma proprio nel 2021 la Rossa ha confermato la sua presenza nel WEC a partire dal 2023.

Al momento si sa pochissimo, ossia che la Ferrari esiste a livello di progetto e che nascerà nel nuovo edificio, creato all’interno della pista di Fiorano, dove sono state accorpate tutte le attività sportive GT e Corse Clienti. Mentre Antonello Coletta, responsabile delle Attività Sportive GT, recentemente ha affermato che sarà una macchina nuova, con forme che saranno determinate dalla galleria del vento, come per le Formula 1: “I prototipi rischiano di sembrare tutti uguali, noi ci siamo dati la missione di realizzarne uno che abbia il Dna della Ferrari e sia subito riconoscibile”.