MotoGP, Razali traccia la via: anche senza Valentino Rossi ambizioni alte

Razlan Razali parla della nascita del nuovo team RNF, di sponsor e dell’attesissimo momento della presentazione che si terrà a Verona.

Razali, Darryn Binder e Andrea Dovizioso
Darryn Binder e Andrea Dovizioso (media press)

Razlan Razali, fondatore del team RNF, presenterà la nuova squadra MotoGP il 24 gennaio a Verona. Dopo l’addio del title sponsor Petronas, il manager malese ha dovuto intessere nuove partnership con l’obiettivo di toccare un budget di 11-13 milioni. WithU è divenuto lo sponsor principale, nel corso dell’inverno sono arrivati altri accordi minori. Una sfida contro il tempo iniziata lo scorso settembre, con la priorità di assicurare una solida base finanziaria per riguadagnarsi la fiducia di Yamaha entro l’estate. Entro giugno Lin Jarvis e i vertici di Iwata decideranno se proseguire la collaborazione con RNF.

A Razali il compito non facile di dare fiducia agli sponsor e ai membri dei team. “Sfrutteremo quest’anno per costruire il futuro, i prossimi 3-5 anni – spiega a Crash.net -. Tutto riparte da zero, ma abbiamo anche esperienza degli ultimi tre anni”. Si riparte da WithU, da Barracuda, Green Power, WRS e altri sponsor si aggiungeranno prima della presentazione ufficiale. “Per noi la presentazione è importante. La presentazione ti dà sicurezza, fiducia, professionalità. Penso che sia importante tanto quanto avere un buon pacchetto con il costruttore”.

Razali riparte da Verona

Trovare investitori durante un periodo di pandemia non è semplice, anche se si tratta di una squadra che ha dato ottimi risultati nell’ultimo triennio, ottenendo 6 vittorie, 12 pole, 16 podi, oltre ad essere il miglior team indipendente sia nel 2019 che nel 2020. Con Franco Morbidelli che si è guadagnato la carica di vice campione del mondo nel 2020. “Come in ogni sport entra in gioco la fortuna, quindi speriamo solo che la fortuna abbia un piccolo ruolo anche quest’anno!”, ha aggiunto Razlan Razali.

Marc Marquez, ritorno in sella: ecco con chi si è allenato (VIDEO)

Si punterà su una coppia pilota diametralmente opposta. Da un lato il veterano Andrea Dovizioso, dall’altro il debuttante Darryn Binder proveniente direttamente dalla Moto3. La scelta di presentare la squadra a Verona è un omaggio al presidente di WithU, Matteo Ballarin, che nella città veneta è nato: “Ci sostiene dal 2019, se lo merita, quindi vogliamo che abbia quel senso di appartenenza di presentarsi nella sua città natale, Verona. Sarà una bellissima cornice per il lancio”.

Infine il manager malese lancia qualche anticipazione sulle nuove livree delle M1 2022, che sfoggeranno con i colori aziendali “blu, bianco e arancione… Tutti conoscono i colori del nostro title sponsor, quindi per ora lascio alla vostra immaginazione!”.