LIT Motors C1: la moto incredibile che non cade mai

L’azienda di San Francisco sembrava aver messo in cantina il progetto del 2021. Invece la moto LIT Motors C1 è pronta ad arrivare su strada.

La moto LIT Motors C1 (foto account ufficiale Facebook)
La LIT Motors C1 (foto account ufficiale Facebook)

Per un veicolo, sia a due che quattro ruote, la sicurezza viene prima di tutto. Certo, per una moto è più complicato, ma anche qui si stanno facendo passi da gigante, vedi la partnership Ducati-Dainese che porterà sulla nuova Multistrada D-Air una tecnologia wireless per gli airbag. Ma c’è anche chi è andato avanti ed è la LIT Motors, azienda di San Francisco.

La novità della moto LIT Motors C1

L’azienda americana ha sviluppato dopo alcuni anni di studio un mezzo rivoluzionario. Si chiama LIT Motors C1, che fa della stabilità la sua caratteristica principale. In realtà è nata già nel 2012, ma ha visto uno sviluppo molto lungo che l’ha portata alla versione attuale, composta da due propulsori elettrici (uno su ogni ruota) alimentati da una batteria agli ioni di litio da 8 KWh. Ma l’essere green è solo una parte di questo mezzo, che grazie a un complesso sistema di giroscopi e motori nascosti sotto la scocca, rimane costantemente in equilibrio.

I test condotti finora son ostati eccezionali. Infatti la LIT Motors C1 riesce a rimanere in piedi anche in caso di impatto con un Suv. La moto ha un peso di 360 Kg e un’autonomia di circa 320 Km (con una sola ricarica), oltre a un’ottima accelerazione (passa da 0 a 100 in 6 secondi). Inoltre può ospitare un secondo passeggero dietro al conducente.

Che auto guida Harry Potter? Si tratta di una vettura iconica (FOTO)

Dopo anni di lavoro, il progetto sembrava ormai essere finito in cantina. E invece è proprio di questi giorni la notizia che la LIT Motors C1 finalmente vedrà la luce e sarà prodotta in serie nell’ultimo trimestre dell’anno. Ed è già pronto un nuovo prototipo, che diventerà così la versione definitiva del modello che sarà su strada a fine 2022.

I costi? Assolutamente buoni per essere un mezzo di questo tipo. Si partirà da una spesa vicina ai 24 mila dollari, pari a quasi 17.400 euro. Le prime 10 mila unità saranno prenotabili poi con un anticipo di soli 250 dollari. Ma visto già il numero di persone interessate al mezzo, per averlo ci vorrà un bel po’: il tempo di attesa infatti è schizzato in pochi giorni a un anno. Ce la farete a resistere?