Valentino Rossi, arriva un’altra proposta: la storica manifestazione lo vuole

Impegnato in questo inizio di 2022 nella 12 Ore del Golfo, Valentino Rossi però è molto richiesto su quattro ruote. E una gara italiana lo vorrebbe tra le proprie fila.

Valentino Rossi (LaPresse)
Valentino Rossi (LaPresse)

Smessi i panni del pilota di MotoGP, per Valentino Rossi si è aperto il mondo delle quattro ruote. In questi giorni il primo appuntamento del nuovo anno ma soprattutto della nuova vita del Dottore, la 12 Ore del Golfo con le auto GT. Ma è solo il primo di una lunga serie.

C’è chi vuole Valentino Rossi in gara

Dopo questa gara infatti il campione di Tavullia dovrà decidere dove correre quest’anno. Tre al momento le opzioni sul tavolo: WEC, ELMS, Fanatec GT World Challenge Europe. Sono in corso trattative sia con Ferrari che con Audi, ma non è dato sapere se ci siano altre case che lo hanno cercato. Di sicuro nelle settimane passate Valentino Rossi ha anche ricevuto un’offerta dal boss del DTM Gerhard Berger, ma l’idea sembra non convincerlo.

C’è però chi spera di averlo almeno per un weekend sulle proprie strade, con una macchina da rally. Parliamo di Paolo Valli, presidente della FAMS (federazione auto motoristica sammarinese), che organizza da anni il celebre RallyLegend, giunto alla sua ventesima edizione sulle strade del Titano. Proprio pochi giorni fa è stata ufficializzata la corsa di quest’anno, che si terrà dal 13 al 16 ottobre, e che vedrà al via anche molti equipaggi del Mondiale WRC.

“Siamo contenti che ci sia tanto interesse per questa gara – ha detto Valli -. Sarà un’edizione importante e vogliamo creare tanta partecipazione”. Una corsa che si terrà dopo due settimane dal rally di Nuova Zelanda e a una da quello di Spagna, proprio per favorire la partecipazione degli equipaggi del Mondiale Rally: “Cerchiamo di conciliare tutti gli impegni”, ha ribadito. E chissà che non trovi spazio anche Valentino Rossi: “E’ un po’ troppo presto per dirlo, gli organizzatori stanno lavorando costantemente. Cerchiamo di capire i suoi impegni e se riuscirà a partecipare, ma non ci proveremo”.

Jorge Lorenzo e la “Disneyland” di Valentino Rossi: l’incredibile racconto

Il Dottore e i rally

Per Valentino Rossi i rally sono una passione vera, coltivata sin da ragazzo. Tanto che negli anni d’oro, quelli iniziali della MotoGP, ha anche gareggiato in una prova del campionato del mondo, precisamente nel 2002 2002 con una Peugeot 206 WRC, in occasione del RAC Rally in Gran Bretagna. Purtroppo però il risultato non fu positivo, visto che fu costretto al ritiro a causa di un’uscita di strada nella seconda prova speciale.

Nel 2006 però tentò di nuovo l’avventura, stavolta però riuscendo nell’intento, piazzandosi 11° in Nuova Zelanda, su una Subaru Impreza. Nel dicembre 2008 poi il campione di Tavullia ha preso parte all’ultima prova del campionato mondiale, ancora il RAC Rally, concludendo con la Ford Focus RS al 12° posto. Per non parlare poi delle molteplici esperienze di Valentino Rossi al Monza Rally Show, che per anni è stata la gara conclusiva dell’anno solare: ben sette le edizioni portate a casa (2006 e 2007 su Focus RS WRC, 2012, 2015, 2016, 2017 e 2018 su Ford Fiesta RS WRC), piazzandosi poi per quattro volte al secondo posto.