Quali sono i colori delle gomme di F1? Ecco il loro significato

Le auto di F1, possono montare diverse gomme a seconda dell’occasione al loro interno: qual è la funzionalità? Ecco come si riconoscono.

Sono costose e complicate, le gomme che si usano in F1. Non sono certo le gomme che montiamo per le nostre auto, ma la differenza non sta solo nella grandezza. La gomma delle auto di Formula 1 è suddivisa in tre parti, battistrada, carcassa e kevlar. Ma perché esistono tutte quelle varianti di colore?

Gomme F1 (Getty Images)
Gomme F1 (Getty Images)

A fornire gli pneumatici a tutte le auto di F1, sarà anche per il 2022, la Pirelli che si stabilisce sotto le monoposto con le proprie quattro ruote, per il dodicesimo anno consecutivo. Negli anni ovviamente, tutto è cambiato in meglio nel mondo di questo sport ed anche la tecnologia è sempre più avanzata con dei costi pazzeschi. Questo, mentre le gomme sono diverse, a seconda della condizione della pista. Per questo i diversi colori.

F1, Mercedes pronta a sfidare il nuovo regolamento: “Un campo minato”

Gomme Formula 1: quando sono rosse

Per la prima volta, la F1 ospiterà gomme di 18 pollici. E nel 2022 troverà cinque colori. Ovviamente saranno tutte nere, con le scritte dello sponsor che possono essere nella migliori delle ipotesi, in rosso. Questo infatti significherebbe avere il battistrada liscio per condizioni di pista in asciutto. La rossa, è una gomma con aderenza alta, ma che dura molto poco. Queste sono le Soft.

Gomme Formula 1: quelle gialle

Anche se vediamo gomme gialle, vediamo gomme lisce per un campo asciutto. Le caratteristiche delle Medium sono un po’ diverse. Sia l’aderenza infatti, che la durata delle C4-C3-C2 sono appunto, medie.

Gomme Formula 1: quando sono bianche

L’ultimo modello di ruota liscia, e quindi sempre per una pista dove non c’è pioggia, vede le bande e le scritte di color bianco. Questo vuol dire avere gomme inizialmente con un’aderenza abbastanza bassa, ma che durano di più. Queste gomme vengono dette dure, nel gergo della Formula 1, Hard.

Gomme Formula 1: verde

Abbiamo poi due tipi di gomme che invece sono proprio da bagnato. Non sono lisce, sono scanalate. Innanzitutto ci sono quelle verdi, che servono per un bagnato che viene valutato dai team, tra il lieve ed il medio. Qui è diversa la visione sulla durata e l’aderenza. Quelle verdi, sono dette Intermediate, in italiano, semplicemente intermedie.

F1, perché saranno più facili i sorpassi? Ecco le novità che cambiano tutto

Gomme Formula 1: color blu

E non è così difficile che due o tre volte l’anno ci capiterà di vedere quelle blu. Queste, sono le gomme per quando c’è una pista più pesante, da bagnato cospicuo. Anche qui ovviamente non c’è tanta scelta su aderenza e durata, la scelta viene fatta per ovvi motivi. Quando sono blu, le gomme scanalate sono dette proprio “Da bagnato”, Wet.