Ferrari, grandi novità sulla livrea: ecco gli sponsor del 2022

La Ferrari ha aggiornato il proprio sito web alla mezzanotte del primo gennaio. Mancano due sponsor importanti per il prossimo anno.

Ferrari (LaPresse)
Ferrari (LaPresse)

La stagione 2022 per la Ferrari sa di ultima spiaggia. Dopo anni di fallimenti e delusioni, i tifosi sono abbastanza seccati da una situazione tecnica al limite del sopportabile, e l’arrivo dei nuovi regolamenti è una grande occasione per tentare la rinascita. Il Cavallino non si gioca un titolo mondiale sino all’ultima gara da quasi un decennio, considerando che era il 2012 quando Fernando Alonso sfidò la Red Bull di Sebastian Vettel al GP del Brasile.

Da quel momento in poi, la rossa è praticamente sparita dai radar, facendo da semi-protagonista solo nel 2017 e nel 2018 con lo stesso Seb, salvo poi dileguarsi nella fase decisiva del campionato. Nel frattempo, una bella lezione a Maranello è stata data dalla Red Bull, che con Max Verstappen ha interrotto il dominio Mercedes. Un qualcosa che appariva impossibile si è realizzato qualche settimana fa, ma non è stata la Scuderia modenese a vincere.

La Ferrari si era posta l’obiettivo di tornare al titolo e fermare la dittatura del team di Brackley, ma a Maranello non sono stati all’altezza dei team anglo-tedeschi o anglo-austriaci, ed i risultati sono stati evidenti in pista. Nel 2022 si spera che la tendenza possa essere invertita, visti i tanti annunci che sono stati fatti da settembre 2020 a questa parte.

F1, cosa cambierà nel 2022? Scopriamo tutte le novità tecniche

Ferrari, ecco le novità riguardanti gli sponsor

La F1 è un mondo molto ricercato per le sponsorizzazioni, con alcuni team che negli ultimi anni hanno acquisito molta popolarità grazie agli ottimi risultati. Come ricorderete, la Red Bull, vista la gran crescita dello scorso anno, ha guadagnato tante partnership nel corso della stagione, mentre la Ferrari ha perso pezzi.

Una volta scoccata la mezzanotte del primo gennaio 2022, il sito web del Cavallino si è aggiornato, motrando le novità relativa ai nuovi sponsor. Come era stato anticipato, il ritorno della Santander è pienamente confermato, e dopo quattro anni di assenza, il banco spagnolo torna a sostenere il Cavallino. Questo potrebbe comportare un ritorno al biano nella livrea, probabilmente nella zona dei due alettoni e sul cofano motore.

Confermata anche la new entry Velas, mentre è sparito Mission Winnow, brand legato alla Philip Morris che nel corso del Gran Premio di Abu Dhabi ha fatto la sua ultima apparizione su una Ferrari di F1. Il logo aveva debuttato nel 2018 in Giappone, e l’unica vittoria a cui ha presenziato è stata quella di Kimi Raikkonen negli Stati Uniti. Per il resto, è stato fautore di un gran quantitativo di sfortuna.

Red Bull, arriva l’annuncio ufficiale della Honda: notizia clamorosa

Spariscono dalla lista dei partner anche Ups e Weichai, entrambe presenti sin dal 2013. Kaspersky viene declassato come sponsor da terzo livello, mentre era al secondo sino al termine della scorsa stagione. Tutto ciò rappresenta un cambiamento relativo, dal momento che il grosso passo avanti sarà importante vederlo in pista e non certo a livello di sponsor. L’attesa sta ormai per terminare.