Marquez, che guaio per la Honda: le sue vittorie sono una “sconfitta”

Marc Marquez con le sue vittorie ha probabilmente strappato alla Honda una grossa opportunità. Un paradosso veramente clamoroso.

Honda, Marc Marquez (LaPresse)
Honda, Marc Marquez (LaPresse)

La Honda sta attraversando un periodo difficile, complice l’assenza del faro Marquez che negli ultimi due anni, a causa di vari infortuni, non ha preso parte a molte gare. A prescindere dall’assenza dell’asso iberico però, come denotato dallo stesso #93, la moto giapponese sembra avere dei problemi da risolvere.

Non è un caso infatti che lo stesso Marquez si è ritrovato spesso steso a terra tutte le volte che ha provato a raggiungere il limite. L’impressione diffusa è che si debba lavorare molto soprattutto sull’elettronica. Proprio per questo, paradossalmente, gli exploit di Marc nel 2021 hanno in un certo senso causato dei problemi alla casa giapponese.

La Honda non può appoggiarsi sempre a Marquez

Premesso che vincere fa sempre piacere, le 3 vittorie ottenute da Marquez hanno fatto perdere le possibili concessioni alla Honda. Senza le prestazioni di Marc, infatti, la casa giapponese avrebbe avuto la possibilità di fare maggiori test durante la prossima stagione, bonus non da poco visti i problemi che ha denotato la moto.

Naturalmente non stiamo qui certo a dire che sarebbe stato meglio non vincerle quelle gare, ma ironia della sorte, proprio quelle affermazioni, hanno in un certo senso strappato via alla casa giapponese un possibile gran bel vantaggio per il 2022. Certo la Honda ha tutte le possibilità per tornare a lottare per i primi posti.

Marquez vale più di mezza Honda: il dato che fa impallidire la MotoGP

Fondamentale sarà recuperare definitivamente Marquez dai tanti acciacchi. Allo stesso tempo però la squadra giapponese non può continuare ad adagiarsi sul proprio campione e dovrà cercare di costruire una moto in grado di far andare forte tutti i propri piloti.