Quartararo come Marquez: senza di lui la Yamaha è nei guai

Fabio Quartararo ha disputato una stagione strepitosa, ma questo potrebbe portarlo lontano dalla Yamaha e rovinare di fatto il team di Iwata.

Fabio Quartararo (LaPresse)
Fabio Quartararo (LaPresse)

Fabio Quartararo ha letteralmente dominato la stagione di MotoGP. Il rider francese però alla fine ha chiuso i conti solo nelle ultime gare a causa di un po’ di sfortuna che lo ha colpito all’inizio del 2021 fregandogli almeno due vittorie assicurate. Il suo altissimo rendimento però ha fatto da contraltare ad una Yamaha pessima con gli altri rider.

Basti pensare che il miglior pilota su M1 in graduatoria dopo il francese è Morbidelli che ha chiuso al 17° posto con 47 punti. Naturalmente se escludiamo Vinales, che ha chiuso la propria stagione con l’Aprilia. Insomma la Yamaha senza il proprio pilota di punta sembra essere letteralmente perduta.

Quartararo e il pericolo Honda

Certo le cose potrebbero migliorare nel 2022 quando ci dovrebbe essere un Morbidelli fisicamente al 100% e un Dovizioso in più che intanto ha fatto il proprio apprendistato nel 2021. La cosa certa però è che questo Quartararo sembra al momento imprescindibile per la M1 proprio come lo è Marquez per la Honda.

Marc Marquez o Valentino Rossi, chi è il vero paperone della MotoGP?

Proprio per questo la casa di Iwata dovrà sbrigarsi a blindarlo prima che arrivi qualcun altro a soffiarglielo via. Tra gli altri proprio la Honda avrebbe messo gli occhi su di lui per trasformarlo nel nuovo Marquez visti i recenti problemi fisici dello spagnolo. I due insieme potrebbero formare una coppia decisamente scoppiettante a livello di quella LorenzoValentino Rossi che tanto ci fece divertire anni fa. In caso di approdo in Honda del francese però sarebbe un vero e proprio disastro per la Yamaha che al momento senza il suo apporto sembra essere in crisi totale.

Antonio Russo

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo
Fabio Quartararo (foto di Mirco Lazzari gp/Getty Images)