Yamaha promossa a metà, per Meregalli “stagione a due facce”

Maio Meregalli, team manager Yamaha, traccia un bilancio stagionale 2021 dal doppio volto per la Casa di Iwata.

Meregalli
Massimo Meregalli (Getty Images)

Yamaha può ritenersi più che soddisfatta al termine della stagione 2021, chiusa con la vittoria del titolo mondiale ad opera di Fabio Quartararo. La Triple Crown non è stata resa possibile dall’ascesa della Ducati che si è accaparrata i titoli costruttori e per team, ma resta il premio principale.

Il team manager Maio Meregalli traccia un bilancio positivo per la sua squadra, evidenziando sia i lati positivi che quelli negativi. “Potete immaginare che siamo molto soddisfatti. Abbiamo avuto anni difficili. Ma nel 2021 abbiamo ritrovato la strada per tornare alla nostra costanza”. I vertici di Iwata hanno deciso di portare Fabio Quartararo nel team factory al posto di Valentino Rossi, passato al team satellite di Razlan Razali. Una mossa che si è rivelata azzeccata. “E’ giovane ed è stato subito veloce”, ha proseguito Meregalli. “Quando è venuto da noi, l’atmosfera nel box è cambiata. Riusciva a gestire la pressione ed era molto concentrato. Inoltre era sempre disponibile. È bello aver raggiunto il nostro obiettivo nel primo anno, è difficile da credere”.

I lati meno positivi

Ci sono però anche degli aspetti men positivi che hanno contrassegnato la stagione della Yamaha, come il divorzio prematuro da Maverick Vinales e l’infortunio di Franco Morbidelli al ginocchio. Il pilota di Figueres è stato sospeso dalla gara-2 in Austria per un uso scorretto del motore della sua M1. “La stagione ha due facce. Siamo stati costretti a smettere di lavorare con Maverick Vinales. Poi abbiamo fatto alcune gare con Cal Crutchlow e poi Franco Morbidelli è venuto da noi. Non era al top della forma. Stiamo lavorando con lui per assicurarci che torni presto al 100% – ha concluso Maio Meregalli -. Ma dopo il suo infortunio al ginocchio ci vuole solo del tempo. Ma abbiamo fiducia nella nostra coppia di piloti e crediamo che faremo una buona stagione anche nel 2022”.

LEGGI ANCHE —> Espargarò racconta il dolore di Marc Marquez: “Un brutto momento”

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo
Il team manager della Yamaha, Maio Meregalli
Il team manager della Yamaha, Maio Meregalli (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)