Espargarò crede in Marquez: “Se si riprende è lui il pilota da battere”

Aleix Espargarò spiega secondo il suo punto di vista chi è il pilota da battere nella stagione 2022 di MotoGP: Marc Marquez

Marc Marquez con la sua Honda (Foto Getty Images)
Marc Marquez con la sua Honda (Foto Getty Images)

Aleix Espargarò ha detto la sua sui piloti che, secondo lui, possono ambire al titolo mondiale 2022 di MotoGP. E tra questi c’è colui che con la Honda ha dominato per anni la classe cadetta, Marc Marquez. Lo spagnolo è alle prese ora con l’infortunio avuto in moto cross che gli ha danneggiato il nervo ottico, già colpito nel 2011, lo spagnolo soffre nuovamente di diplopia, ossia che vede doppio quando guarda verso il basso.

LEGGI ANCHE —> Quartararo inizia a temere la Ducati: “Odio dirlo, ma è la moto migliore”

El Cabroncito quest’anno è riuscito a trionfare in tre occasioni: sul suo circuito dove ha trionfato dieci volte quello del Sachsenring, al GP delle Americhe sul circuito di Austin e in quello dell’Emilia Romagna, la vittoria in Italia è arrivata in seguito alla caduta di Bagnaia.

Espargarò: “L’uomo da battere rimane Marquez”

Il pilota Aprilia, arrivato ottavo nel campionato piloti, ai microfoni di gazzetta.it, ha spiegato che secondo lui, appena Marquez recupererà dagli infortuni, sarà sempre lui il favorito, se Bagnaia con la Ducati va forte e sarà uno dei piloti candidati al titolo: “Mi aspetto che tutti i piloti Ducati possano essere competitivi ma l’uomo da battere, se torna e se torna in condizioni accettabili, sarà sempre Marquez“.

Numeri alla mano, i piloti che hanno ottenuto più vittorie in questa stagione di MotoGP appena conclusa sono stati: Fabio Quartararo, Francesco Bagnaia e Marc Marquez. Il pilota francese che ha vinto il titolo piloti è salito sul podio in cinque occasioni, quattro di queste nella prima metà del campionato: Losail, Portimao, Mugello, Assen e Silverstone. Pecco, che inizialmente sembrava non riuscire a portare la Ducati sul gradino più alto del podio, è riuscito a cambiare l’andazzo ad Aragon per poi ripetersi a San Marino nel GP successivo e nelle ultime due gare a Portimao e a Valencia. Il pilota con queste prestazioni e con una moto così si candida per lottare alla conquista del titolo 2022.

Aleix Espargarò pilota Aprilia (Foto Getty Images)

Aleix Espargarò pilota Aprilia (Foto Getty Images)

Leggi anche —> Ducati, il 2022 deve essere di Bagnaia. Ma occhio a Martin (e non solo)

Entra nel gruppo per news di F1, MotoGp, Auto, moto e pronostici

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli di motori


  1. Telegram - Gruppo base