MotoGP, così cambiano le regole per la stagione 2022

La GP Commission si è riunita venerdì a Misano. Stabilite nuove regole su freni, serbatoi, motori e warm-up.

Andrea Dovizioso (getty images)

La Grand Prix Commission si è riunita a Misano per decretare nuove norme in vista della prossima stagione MotoGP 2022. Al summit di venerdì sul circuito adriatico hanno partecipato Carmelo Ezpeleta, Hervé Poncharal, Shinichi Sahara, Fabiano Sterlacchini, Jorge Viegas, Carlos Ezpeleta, Mike Trimby e Corrado Cecchinelli.

Cambierà la durata del warm-up domenicale, ma solo per le classi Moto3 e Moto2, passando da 15 a 10 minuti. Dal 2023 cambierà anche l’età minima per accedere al Motomondiale e viene portata da 16 a 18 anni. Alla classe cadetta potranno partecipare un massimo di 30 piloti e due wild card.

LEGGI ANCHE >>> Moto2 Misano, Gara: Lowes vince, disastro nel Mondiale per Fernandez

Motori sotto controllo, serbatoi e gomme

In classe regina novità sul regolamento riguardante i motori. In passato se un motore sottoposto a indagine tecnica era stato sostituito o ricostruito, ai costruttori veniva richiesto di aspettare i risultati dell’analisi, fino a 45 giorni, prima di poter utilizzare il motore sostitutivo/ricostruito come parte della loro allocazione. Dal prossimo anno alle Case verrà consentito di ricostruire o sostituire immediatamente un motore dopo l’analisi senza attendere l’approvazione.

Ovviamente se un motore non rispetta le regole in vigore verranno applicate delle penalizzazioni agli appuntamenti in cui quel motore sostitutivo o ricostruito è stato utilizzato. Inoltre il totale del chilometraggio tra il motore controllato e quello sostitutivo sarà al massimo pari a 2800 chilometri.

Nuove regole per tutelare la sicurezza. Ai team verrà permesso di preparare tre serbatoi approvati per ogni moto. Inoltre il costo massimo per un pacchetto freni per la MotoGP è stato incrementato da 70.000 a 80.000 euro. Per quanto concerne gli pneumatici viene rivista l’allocazione delle gomme per i test. L’allocazione totale delle gomme slick al posteriore sarà pari a 12 in base a queste linee guida: fino a un massimo di 6 della specifica A; fino a un massimo di 4 della specifica B; fino a un massimo di 3 della specifica C.

Fabio Quartararo (Foto di Mirco Lazzari gp/Getty Images)