Toprak Razgatlioglu confessa: “Ho avuto paura per Jonathan Rea”

Razgatlioglu provoca ancora Kawasaki dopo il venerdì di libere a San Juan. Ma ammette: “Ho avuto paura per la caduta di Johnny”.

Toprak Razgatlioglu (foto Instagram)

Toprak Razgatlioglu è partito subito forte in Argentina segnando il miglior crono nella prima giornata di prove libere. Sembra favorito a fronte di un Jonathan Rea in affanno, specie dopo la caduta nelle FP2 che ha rallentato il lavoro di preparazione in vista del sabato. Per il turco potrebbe essere il week-end della consacrazione e non vuole fare calcoli: l’obiettivo è vincere.

Il suo vantaggio in classifica sul campione della Kawasaki non è abissale, solo 24 punti, ma sufficienti per continuare ad ampliarlo e arrivare a conquistare il suo primo titolo mondiale. “È stata davvero una bella giornata per me. Nel pomeriggio ho provato un assetto diverso per cercare di prendere un feeling migliore con la R1 su questa pista. Tutto ha funzionato alla perfezione e ora mi sento molto ottimista e positivo per sabato”.

A Portimao non sono mancate le scintille in pista tra i due contendenti per il titolo iridato. Due le cadute per Johnny, una per Toprak Razgatlioglu. Sul circuito di San Juan venerdì il nordirlandese ha riportato un incidente ad alta velocità, la moto è andata distrutta, ma fortunatamente Jonathan Rea non ha riportato gravi conseguenze fisiche. “Rea è molto veloce su questa pista, ma ieri ho avuto un po’ paura nel vederlo cadere perché è una curva molto veloce. Mi sono rasserenato quando l’ho visto alzarsi e dire che andava tutto bene. Non sono contento quando succede a un rivale, non è il mio metodo. Stiamo lottando e in gara ci possono essere sorpassi aggressivi, in cui uno di noi magari cade. Ma è meglio che succeda così con un bel duello in gara”.

LEGGI ANCHE -> Razgatlioglu, scopettone anti-Kawasaki anche in Argentina (VIDEO)