La prima volta con Valentino Rossi, l’aneddoto di Bagnaia: “Fu stranissimo”

Pecco Bagnaia ha raccontato un retroscena inedito: la prima volta in cui incontrò dal vivo il suo idolo e maestro Valentino Rossi

Valentino Rossi e Pecco Bagnaia
Valentino Rossi e Pecco Bagnaia (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Immaginatevi la scena. Un giovane aspirante motociclista professionista è seduto tranquillo, a cena, al tavolo di un locale. Quando, all’improvviso, si gira verso la porta d’ingresso e il suo sguardo incontra un volto che lo lascia letteralmente senza parole, con la bocca aperta e la forchetta a mezz’aria.

Il motivo è semplice da spiegare: da quella porta è appena entrato il suo idolo di sempre e sta venendo proprio verso di lui. Ecco, è proprio ciò che è accaduto a Pecco Bagnaia, la prima volta in cui ha incontrato colui che era il suo mito d’infanzia e che sarebbe diventato prima il suo scopritore, poi il suo maestro, quindi un caro amico e addirittura un collega e rivale in MotoGP. Manco a dirlo, si tratta di Valentino Rossi.

Bagnaia ricorda l’incontro con Valentino Rossi

Il portacolori della Ducati ha raccontato questo aneddoto, che rimarrà per sempre stampato nella sua memoria, nel corso di un’intervista che ha concesso ai microfoni della televisione americana Cnn: “Ricordo molto bene la prima volta che l’ho incontrato. Stavamo mangiando e Vale, insieme al nostro allenatore, entrò nel ristorante. Ero molto nervoso di incontrare il mio idolo, era strano vederlo di fronte a me e stringergli la mano”.

Da quel momento ne è passata di acqua sotto i ponti, ma il Dottore non ha smesso di rappresentare un punto di riferimento fondamentale per il torinese, anche ora che si gioca il titolo iridato contro Fabio Quartararo. “Ora siamo buoni amici e parliamo molto del mio campionato”, prosegue Bagnaia. “Nell’ultimo mese mi ha incoraggiato ad essere sempre il migliore e a fare passi avanti ogni volta”.

Nel corso dell’intervista c’è stato spazio anche per un altro ricordo affettuoso e divertente: la nascita del suo soprannome. “Mia sorella ha solo venti mesi più di me. Quando eravamo piccoli, chiamarmi ‘Francesco’ era difficile, così mi chiamava Pecco”, sorride il ducatista.

Pecco Bagnaia in sella alla Ducati
Pecco Bagnaia (Foto Ducati)

LEGGI ANCHE —> Verso il tutto esaurito per il grande saluto a Valentino Rossi