SBK, Ducati e Alvaro Bautista ripartiranno alla grande

Alvaro Bautista e Ducati ritornano a fare squadra dalla prossima stagione SBK. Ai box sono ottimisti sulle prestazioni del pilota spagnolo.

Alvaro Bautista (getty images)

Nel 2019 Alvaro Bautista e Ducati, con undici vittorie, sembravano poter dominare il campionato del mondo SBK. Poi qualcosa è andato storto e il vantaggio in classifica si è assottigliato offrendo la vittoria a Jonathan Rea su un piatto d’argento. A distanza di quasi tre anni la Casa emiliana e lo spagnolo ritorneranno a fare squadra, mentre Scott Redding passerà in BMW. “All’inizio del progetto non era chiaro quale potesse essere la debolezza della moto”, ha commentato il Direttore Tecnico Ducati Marco Zambenedetti in un’intervista a ‘Motorsport-Total.com’. “Grazie alle prestazioni di Alvaro, sembrava che la moto fosse molto forte in tutti i settori”.

LEGGI ANCHE -> Superbike, round Argentina 2021: orari diretta TV e live streaming

Ducati e Bautista tre anni dopo

Tre anni dopo sia la Panigale V4R che Bautista sono cresciuti su strade parallele. Il motore della Rossa è uno dei punti di forza, mentre il pilota ex MotoGP ha preso confidenza con le nuove gomme Pirelli, elemento imprescindibile per il successo nel Mondiale. Inoltre Ducati ha apportato modifiche al telaio e sull’intero pacchetto, migliorando aderenza, usura delle gomme e percorrenza in curva. Lo stile di guida di Alvaro Bautista potrebbe essere l’asso nella manica per il costruttore di Borgo Panigale. “La posizione del pilota rispetto alla moto è fondamentale. La distribuzione dei pesi è un punto su cui stiamo lavorando. Stiamo ancora indagando su quest’area per trovare il miglior compromesso”.

Bautista è significativamente più piccolo e leggero di Redding, dal prossimo anno andrà a fare coppia con Michael Rinaldi. “Un altro pilota cambia molto in questo scenario. Lo sappiamo dal passato”, ha concluso Marco Zambenedetti. “Sappiamo quali sono i punti di forza di Alvaro. Non ci resta che lavorare con lui. Adesso ha molta esperienza con le gomme Pirelli. Noi abbiamo più esperienza con questa moto. Il nostro punto di partenza sarà migliore”.

Alvaro Bautista e Michael Rinaldi (getty images)