“Affari suoi”: Verstappen se ne frega di Hamilton. Ma anche lui non gioisce

Dopo le prime libere, Verstappen lancia un allarme: “Stasera avremo una serata pesante, dovremo migliorare molto”

Max Verstappen dopo le libere in Turchia (Foto di Mark Thompson/Getty Images)
Max Verstappen dopo le libere in Turchia (Foto di Mark Thompson/Getty Images)

Una prima giornata in chiaroscuro quella di Max Verstappen in Turchia. Se nella prima sessione è rimasto agevolmente tra i primi, l’olandese ha fatto decisamente più fatica nella seconda. E non è un buon segnale.

Per Max un mattinata anche la notizia della penalità di dieci posizioni per Lewis Hamilton per il cambio nella sua power unit. Un fatto che ora sposta decisamente sulle sue spalle tutta la pressione, visto che poi è lui a dover rincorrere ora l’inglese campione del mondo.

Verstappen, problemi di assetto

E forse anche questo ha aumentato il disappunto di Verstappen dopo le prestazioni della sua Red Bull nelle seconde prove libere: “Non è stata una grande giornata, la situazione non è migliorata con il passare del tempo, oggi non andava alla grande”, ha ammesso. “Stasera avremo una serata pesante, dovremo migliorare molto”. Troppo duro con se stesso? Forse, perché altre volte il venerdì non è andato perfettamente a Max. Ma forse un po’ di tensione sta cominciando ad arrivare.

Lewis Hamilton chi?

E che l’olandese sia davvero contrariato lo dimostrano anche le dichiarazioni sul rivale, quell’Hamilton che domenica dovrà partire più indietro per la penalità ricevuta: “Hamilton cambierà il motore? Affari suoi, dobbiamo solo concentrarci su noi stessi e migliorare, perché altrimenti andremo poco lontano”.

Un richiamo vero, perché per la Red Bull e Verstappen si tratta davvero di un GP chiave nella storia di questo 2021. C’è la grande opportunità per portare a casa il bottino pieno. E la rimonta di Hamilton non è così scontata. Almeno così dice l’esempio dello stesso Max a Sochi, che solo per un caso fortuito ha trovato il podio dopo aver faticato in condizioni normali per oltre tre quarti di gara. Di sicuro qualcosa il team anglo-austrico cambierà qualcosa per domani, quando la pioggia comunque potrebbe già di suo sconvolgere l’ordine delle cose visto oggi.

Verstappen e la nuova livrea "turca" della Red Bull (Foto di Dan Mullan/Getty Images)
Verstappen e la nuova livrea “turca” della Red Bull (Foto di Dan Mullan/Getty Images)

LEGGI ANCHE —> Tra Hamilton e Verstappen spunta la Ferrari: l’analisi delle libere in Turchia