Lewis Hamilton dimentica la penalità e si entusiasma: “Come mi diverto!”

Una prima giornata importante per Hamilton in Turchia, nonostante la penalità: “Le condizioni della pista sono molto diverse rispetto a un anno fa”

Lewis Hamilton (Foto di Mark Thompson/Getty Images)
Lewis Hamilton (Foto di Mark Thompson/Getty Images)

Un inizio di weekend turco per Lewis Hamilton positivo, nonostante la notizia del cambio della parte endotermica della sua power unit che lo costringerà a dieci posizioni di penalità domenica.

Hamilton, pista perfetta (per recuperare)

Di sicuro c’è che l’Hamilton visto oggi è quello che può davvero fare la grande rimonta in condizioni normali. Infatti la pioggia, prevista per ora per domenica, potrebbe cambiare tutto. Però l’inglese si è dimostrato forte sia nella simulazione di qualifica che sul passo gara. E questo vuol dire tanto.

E poi il britannico è molto soddisfatto della pista turca, dopo le difficoltà incontrate invece da tutti nel 2020: “Le condizioni della pista sono molto diverse rispetto a un anno fa, quando c’era un asfalto nuovo e veniva su l’olio”, ha ammesso Hamilton. “Stavolta hanno pulito bene la pista qualche giorno prima che cominciassimo a girare. Non sapevamo bene cosa aspettarci, ma c’è molta più aderenza rispetto al passato. È una sensazione di grande intensità ed è molto più divertente guidare qui rispetto all’anno scorso”.

Sempre davanti con facilità

Quello che impressiona di questo inizio di weekend in Turchia di Lewis è la forza con cui in ogni uscita ha messo la sua Mercedes davanti a tutti. Segno che il feeling di partenza con la W12 è molto buono e si dovrà lavorare solo su dettagli, qualora torni il sereno in vista di domenica.

Siamo partiti con un buon assetto, la prima sessione è stata molto positiva e per il pomeriggio abbiamo apportato solo qualche cambiamento”, ha detto Hamilton. “Poi la pista ovviamente è in evoluzione e cambia di sessione in sessione. Con i cambiamenti del tracciato non mi sono sentito così a mio agio nelle seconde libere, però abbiamo trovato tante informazioni e speriamo che ci tornino utili”.

Insomma nonostante qualche leggero passo indietro il pomeriggio, Hamilton può comunque dirsi soddisfatto. Anche perché le dieci posizioni di penalità, con questa Mercedes, non fanno così tanta paura.

LEGGI ANCHE —> “Affari suoi”: Verstappen se ne frega di Hamilton. Ma anche lui non gioisce

Hamilton durante le libere in Turchia (Foto di Bryn Lennon/Getty Images)
Hamilton durante le libere in Turchia (Foto di Bryn Lennon/Getty Images)