Jonathan Rea: “Kawasaki ha fatto una modifica cruciale”

Jonathan Rea chiude al comando la prima giornata di prove a Portimao. Kawasaki ha apportato una novità che potrebbe rivelarsi decisiva.

Jonathan Rea (foto Instagram)

La prima giornata di prove libere a Portimao vede Jonathan Rea al comando e Toprak Razgatlioglu all’inseguimento. Il sei volte iridato segna il bst lap in 1’41″466 e rifila tre decimi all’avversario della Yamaha, ma i punti si assegnano solo a partire dal sabato. Ritorna ai box entusiasta il nordirlandese, certo che Kawasaki abbia compiuto un bel passo in avanti con una modifica per la sua ZX-10RR che potrebbe rivelarsi cruciale.

LEGGI ANCHE -> Superbike Portimao, risultati FP2: tempi e classifica finale

Una novità tecnica per Rea

Rea non approfondisce l’argomento tecnico, ma assicura che potrebbe garantire più grip al posteriore. “Tra le due sessioni di allenamento abbiamo apportato alcune modifiche cruciali alla nostra moto, che mi hanno fatto sentire molto più a mio agio, meglio che mai in questa stagione”, ha ammesso Johnny. “Avevo un ottimo passo long run e stavo diventando sempre più veloce. Normalmente il grip diminuisce ad un certo punto, ma sono riuscito a preservare le gomme. Ora sono entusiasta di vedere cosa possiamo fare sabato, questa buon feeling non poteva arrivare in un momento migliore”.

A dare ottimismo è anche il secondo tempo di Alex Lowes, che nell’ultimo week-end aveva dato forfait in gara 2 per un problema al polso. “Alex è solo un po’ più lento di me ed è ancora infortunato – ha aggiunto Jonathan Rea -. È un tipo dannatamente duro. Non parla di quanto sia grave l’infortunio”. Il collega britannico potrebbe rivelarsi molto utile nella lotta per la corsa al Mondiale SBK. “È fantastico e dimostra anche che la nostra moto funziona bene. Sono felice che sia davanti. Vorrei solo che potesse essere più in forma e più forte. Ma penso che in gara possa essere davanti”.

Jonathan Rea sulla Kawasaki nel Mondiale Superbike a Barcellona
Jonathan Rea sulla Kawasaki (Foto Dorna)