Norris-Sainz, che colpo a Sochi. Hamilton mastica amaro: analisi qualifiche

Super pole a sorpresa di Norris davanti al ferrarista. Solo quarto Hamilton, che vede complicarsi i piani di rimonta a Verstappen

Lando Norris nelle qualifiche a Sochi (Foto di Bryn Lennon/Getty Images)

Un finale degno del miglior romanzo thriller. Qualifiche davvero al cardiopalma a Sochi, con un poleman a sorpresa per il GP di Russia. Sarà infatti Lando Norris a partire davanti a tutti, con Lewis Hamilton grande deluso di giornata.

Norris e Sainz gongolano, Hamilton no

Doveva essere la giornata della Mercedes, che doveva approfittare al massimo della partenza dal fondo domani di Max Verstappen, e invece alla fine è la grande delusa di giornata la casa di Stoccarda.

Solo quarto Hamilton, che ha faticato tantissimo a mandare in temperature le gomme ma in generale ha mostrato un certo nervosismo per tutto il turno. Prima l’errore ai box con la toccata al muro, poi il testacoda in pista che non gli ha permesso di migliorare il proprio tempo. Domani per il pilota inglese si fa dura, perché non sarà semplice andare a superare Sainz. E potrebbe essere un problema.

Peggio ha fatto Valtteri Bottas, in difficoltà con le intermedie, tanto da prendere costantemente quasi un secondo dal compagno di scuderia, ma che alla fine partirà in quarta fila. Chissà che la Mercedes non opti proprio per rallentare poi nella seconda parte di gara il finlandese, qualora la rimonta di Verstappen non si faccia pericolosa proprio per Hamilton.

Ottima alla fine la qualifica di Carlos Sainz Jr., con una Ferrari che ha decisamente preoccupato con le intermedie, sempre in affanno, ma quando c’è stato da mettere la soft si è trasformata. Peccato per quell’ultimo giro abortito, perché poteva uscire magari qualcosa di più. Domani però dovesse sorpassare al via Norris, per la Rossa si prospetta una GP imprevedibile. Perché il ritmo c’è e dovessero confermarsi le difficoltà Mercedes, tutto può accadere.

Terza posizione super per George Russell, che come a Spa quando ha visto la pioggia ha ringraziato letteralmente il cielo per l’opportunità. Essere lì con una Williams fa capire che il manico è di quelli importanti.

Verstappen-Leclerc, gara di rimonta

Tutto nella norma per Verstappen e Charles Leclerc, che domani partiranno dietro a tutti. Solo una sessione per il ferrarista, che ha provato le ultime cose in vista di domani. L’obiettivo è riuscire a centrare la top ten, mentre ovviamente spera in qualcosa di più l’olandese leader del campionato, che nel 2018 nella stessa situazione terminò quinto. Ma era un’altra Red Bull, non quella che quest’anno sembra decisamente superiore, almeno nelle sue mani, alla Mercedes.

Certo è che Max può davvero essere contento delle difficoltà di Hamilton, perché così potrà dare vita a un recupero non matto e disperatissimo come in un primo momento si prospettava. Vedremo però, come detto, se la Mercedes si inventerà una tattica per fare da tappo proprio con Verstappen. Insomma, si prospetta una domenica russa davvero interessante.

Lewis Hamilton (Foto di Lars Baron/Getty Images)

LEGGI ANCHE —> F1 GP Russia, Qualifiche: tempi e classifica finale