Supersport, Kenan Sofuoglu torna a correre a Jerez

Sofuoglu a distanza di tre anni dal ritiro torna protagonista, seppur per una giornata sola, nel Mondiale Superbike. Guiderà ancora una Kawasaki.

Kenan Sofuoglu
Kenan Sofuoglu, cinque volte campione mondiale Supersport (Getty Images)

Colpo di scena: Kenan Sofuoglu torna a correre nel Mondiale Supersport. La leggenda della categoria prenderà parte alle prove libere del venerdì nel prossimo round a Jerez.

In Spagna salirà su una Ninja ZX-6R team Kawasaki Puccetti Racing, lo stesso con il quale ha vinto gli ultimi due dei complessivi cinque mondiali conquistati nella classe SSP. Il 37enne turco ha dovuto ritirarsi nel 2018 a causa di alcuni problemi fisici. Ha corso con la squadra di Manuel Puccetti dal 2014 fino al ritiro, i rapporti sono ottimi ed è stato deciso il ritorno in pista di Sofuoglu per celebrare il cambiamento tra l’era vissuta da Kenan e quella che inizierà nel 2022 con le modifiche regolamentari.

Dal prossimo anno, ci saranno nuove moto con cilindrate diverse che potranno correre nel Mondiale Supersport, finora dedicato alle 600. Nel 2022 vedremo, ad esempio, la Triumph 765 e la Ducati Panigale V2 955. Il team Aruba Racing ha già annunciato l’ingaggio di Nicolò Bulega, attuale pilota del Mondiale Moto2. Sarà un cambiamento epocale e bisognerà vedere se tutto verrà gestito al meglio, evitando che i nuovi modelli si rivelino troppo veloci rispetto a quelli che stanno correndo finora nel campionato. Serve un bilanciamento delle prestazioni per avere equilibrio.

Intanto Puccetti si gode il ritorno di Sofuoglu, seppur solo per un giorno, nel suo team: «Siamo felici ed emozionati al pensiero di rivedere Kenan in pista dopo tre anni con una delle nostre moto, anche se solamente per una giornata. Credo che lui sia l’ambasciatore ideale per segnare il cambiamento che subirà la Supersport dall’anno prossimo. È una classe in cui ha vinto tanto e di cui è divenuto simbolo».

Sofuoglu Kenan
Kenan Sofuoglu nel paddock Superbike (Getty Images)