Aprilia misteriosa: non svela le sue carte in tavola

Aprilia chiude al comando la seconda giornata di test a Misano. Diverse le novità portate in pista, ma Aleix Espargarò non svela le carte.

Aleix Espargaro (foto Instagram)

Aprilia si toglie un’altra piccola soddisfazione nella seconda giornata di test a Misano, piazzano Aleix Espargarò in testa alla classifica dei tempi e Mentre Maverick Vinales, ancora impegnato a migliorare il feeling e l’assetto della RS-GP21, in top 10. La Casa di Noale continua il suo percorso di progressione tecnica e intanto apporta delle novità in vista del campionato 2022. “Non è facile migliorare su questa pista e trovare qualche decimo. Perché il tracciato non è molto lungo e non è nemmeno il percorso migliore per noi. Nel complesso, sono contento dei progressi che stiamo facendo”, ha dichiarato il maggiore dei fratelli di Granollers.

Diverse le modifiche che verranno apportare al prototipo del prossimo anno, ma a parte alcuni dettagli visibili in Aprilia non vogliono svelare le carte in tavola. Abbiamo provato molte cose, tra cui un nuovo pacchetto aerodinamico e nuove componenti per la moto 2022. Abbiamo fatto un passo avanti ed è sempre fantastico. Vediamo se parte del lavoro svolto nei test ci darà un vantaggio anche per la seconda gara di Misano”.

A lavorare sui nuovi dettagli anche il collaudatore Lorenzo Savadori, ritornato in pista dopo l’infortunio, concentrando l’attenzione su una carena rivisitata. “Nella prossima stagione potremo omologare due diverse configurazioni aerodinamiche – ha precisato Aleix Espargarò -. Quindi non è solo una variante che funziona bene, ma magari si può avere una variante con carico aerodinamico per circuiti diversi, un’altra con meno carico. Abbiamo testato anche cose nuove che non posso commentare. Non abbiamo ancora la nuova moto, non prima dei test di Jerez, ma ci sono alcune parti nuove che saranno sulla nuova moto e finora mi piacciono”.

Aleix Espargaro (foto Instagram)