Valentino Rossi cade due volte: “Giornata complicata, mi sento frustrato”

Valentino Rossi mastica amaro al termine di un sabato a Misano Adriatico macchiato da una doppia caduta, nelle prove libere e in qualifica

La caduta di Valentino Rossi nelle qualifiche del Gran Premio di San Marino di MotoGP 2021 a Misano Adriatico
La caduta di Valentino Rossi nelle qualifiche del Gran Premio di San Marino di MotoGP 2021 a Misano Adriatico (Foto Twitter/MotoGP)

Peggio di così proprio non poteva andare per Valentino Rossi. Solo un ventitreesimo posto sulla griglia di partenza e, soprattutto, ben due cadute nel corso dello stesso sabato.

Una prestazione che fa male, soprattutto perché è maturata proprio in casa, sul suo circuito di Misano Adriatico. E che quindi, comprensibilmente, lascia l’amaro in bocca al Dottore, come traspare anche dalle sue dichiarazioni ai microfoni dei giornalisti.

“È stata una giornata molto complicata, specialmente per le due cadute”, racconta il fenomeno di Tavullia al termine delle prove ufficiali del Gran Premio di San Marino. “Il mio passo era un po’ migliore, nelle ultime prove libere, dunque ero ottimista per le qualifiche. Ma con la gomma dura, che è più efficace in frenata, la situazione all’anteriore si è rivelata difficile, soprattutto sul lato sinistro”.

E così, dopo una scivolata nel turno mattutino, è arrivata l’indesiderata replica anche nel momento più importante: “Non mi aspettavo di poter perdere il davanti in quel modo, sono stato anche un po’ sfortunato. Ho sofferto molto per i sobbalzi nelle curve veloci e sono molto frustrato per la caduta del pomeriggio, perché mi sentivo bene. Credo di poter andare più forte di così, ma ho comunque il ritmo per poter disputare una gara decente”.

Valentino Rossi, le speranze per i giovani italiani e la nostalgia di Simoncelli

Non resta che affidarsi ai suoi eredi, ai più giovani portacolori italiani in MotoGP che sembrano in grado di poter raccogliere la sua eredità con risultati convincenti: “Lascio buoni propositi per gli italiani, con Bagnaia e Morbidelli, ma pure Marini e Bastianini“, afferma il nove volte campione del mondo. “Credo che Bagnaia e Morbidelli nel 2022 possano vincere il titolo, ma Pecco può provarci anche quest’anno: essendo su una moto italiana per lui sarebbe un’apoteosi”.

Peccato che manchi solo un nome all’appello, quello che qui su questo circuito, intitolato proprio alla sua memoria, aleggia più di ogni altro: “Marco Simoncelli mi manca tantissimo, prima di tutto come amico, perché abbiamo passato tanti bei momenti insieme e ci siamo divertiti tantissimo, poi come pilota. Avrebbe lottato per il titolo, ci saremmo divertiti, peccato non sia qui”.

Valentino Rossi ai box nel Gran Premio di San Marino di MotoGP 2021 a Misano Adriatico
Valentino Rossi ai box nel Gran Premio di San Marino di MotoGP 2021 a Misano Adriatico (Foto Petronas)

LEGGI ANCHE —> Marquez si inchina a Valentino Rossi: “Gli siamo tutti grati, ci mancherà”