Hamilton come Valentino Rossi: pure lui pensa al ritiro (e a diventare papà)

Lewis Hamilton sembra intenzionato a seguire le orme di Valentino Rossi, appendendo presto il casco al chiodo e diventando padre

Lewis Hamilton e Valentino Rossi
Lewis Hamilton e Valentino Rossi (Foto Guido De Bortoli/Getty Images for Monster Energy)

Il 2021 è stata un’annata di ritiri eccellenti nel mondo delle corse: a fine stagione appenderanno il casco al chiodo sia Valentino Rossi che Kimi Raikkonen, due ex campioni del mondo entrambi 42enni.

E il prossimo illustre campione a ritirarsi potrebbe essere un altro pluri iridato: Lewis Hamilton. Il portacolori della Mercedes ha lasciato intendere nel corso di una recente intervista come si sia reso conto che la sua carriera sta volgendo inevitabilmente al termine.

“Non saprei, ma non credo di proseguire ancora a lungo”, ha dichiarato ai microfoni della televisione olandese Ziggo Sport, “anche se la situazione potrà cambiare. Ogni anno ci si ritrova in una condizione diversa. Probabilmente per via della pandemia ora le mie aspettative sul proseguimento della mia carriera si sono accorciate. Ma la prossima stagione potremmo viverla senza questa emergenza, tutto potrebbe cambiare. Quello che so ora è che amo quello che sto facendo, mi piace essere qui e credo di meritarmelo”.

Ma per Fittipaldi, Hamilton può ancora continuare

Un parere molto diverso da quello dell’ex campione Emerson Fittipaldi, che invece vede l’anglo-caraibico destinato a rimanere in pista ancora per almeno un decennio: “Volendo, Hamilton potrà continuare per altri dieci anni”, ha recentemente dichiarato al sito spagnolo Kelbet. “Continuerà a essere in forma anche in futuro e dovrà solo mantenere vivo il sacro fuoco, che è fondamentale. Se proseguirà così, potrà continuare ancora per molte stagioni”.

Così come Valentino Rossi, anche Hamilton potrebbe poi diventare genitore una volta dismessa la tuta: “Di sicuro non durante la mia carriera di pilota”, ha chiarito, “anche perché sarebbe piuttosto difficile con il mio cane. Roscoe per me è come un figlio, è difficile restare in contatto con lui quotidianamente, anche perché non ho quasi nemmeno il tempo da dedicare a me stesso. Non saprei, dipenderà molto anche dal mondo in cui vivremo. Già adesso ci sono molte difficoltà”.

Lewis Hamilton e Valentino Rossi
Lewis Hamilton e Valentino Rossi (Foto Guido De Bortoli/Getty Images for Monster Energy)

LEGGI ANCHE —> Alonso “chiama” Valentino Rossi: “Sarebbe bello correre insieme”