Miguel Oliveira, dalla MotoGP alle auto: podio in una 24 Ore

Oliveira non è solo un ottimo pilota MotoGP, se la cava bene anche al volante delle automobili. Nell’ultimo weekend ha corso una 24 Ore a Montmelò. Buon risultato raggiunto. 

Oliveira Miguel
Miguel Oliveira, pilota KTM MotoGP (Getty Images)

Non c’è solo Valentino Rossi tra i piloti MotoGP appassionati di corse automobilistiche. Anche a Miguel Oliveira piace guidare le quattro ruote.

Nell’ultimo weekend il rider portoghese è stato protagonista di una gara di 24 ore disputata presso il Circuit Barcelona-Catalunya di Montmelò. Prova valida per la 24h Series, sviluppata da Creventic e approvata dalla FIA. Ha gareggiato al volante di una KTM X-Bow GTX, macchina capace di erogare 530 cavalli di potenza e che pesa solamente 1.098 chilogrammi.

Con lui nel team True Racing c’erano tre piloti d’auto esperti come Reinhard Kofler, Peter Kox e Ferdinand Stuck. Il quartetto è riuscito a conquistare il podio nella classe GTX. Per buona parte della corsa erano in testa, ma un problema alla KTM X-Bow ha fatto sfumare la vittoria e la squadra si è dovuta accontentare di un secondo posto.

Oliveira al debutto in una gara automobilistica è andato subito sul podio, può essere molto soddisfatto del risultato ottenuto a Montmelò. Il successo nella classe GTX è andata comunque a un equipaggio che guidava una KTM X-Bow, ovvero Reiter Engineering. Nella classifica generale, vinta dalla Porsche 911 GT3 R della squadra tedesca Herberth Motorsport, le due vetture austriache si sono piazzate rispettivamente settima e decima. Le auto GT3 sono 2-3 secondi al giro più veloci di quelle GTX.

Adesso Oliveira è concentrato sul weekend MotoGP in arrivo. Correrà ad Aragon e punterà a conquistare un buon piazzamento. Deve riscattare le ultime tre gare andate male. Nella classifica generale è dietro al compagno di squadra Brad Binder di 23 punti. Certamente non vuole finire il campionato venendo battuto dal sudafricano.

Miguel Oliveira
Miguel Oliveira (foto Instagram)