Valentino Rossi papà al momento giusto: “Prima sarebbe stato un colpo”

Alla vigilia del Gran Premio di Gran Bretagna, Valentino Rossi fa le sue prime dichiarazioni dopo l’annuncio che diventerà padre

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Foto Petronas)

Da pilota a papà, il passo è breve. Almeno, sembra esserlo più del previsto per Valentino Rossi. Merito anche dell’annunciato abbandono alle corse a fine stagione, che gli permetterà, a partire dal prossimo anno, di avere più tempo a disposizione. Da dedicare, stavolta, non più alle moto ma ai passeggini; da trascorrere non più ai box ma in famiglia.

Solo qualche settimana fa, il Dottore aveva confermato di volere un erede nel suo futuro, ma di immaginarselo solo dopo qualche mese di stacco completo per ricaricare le batterie. Invece, solo la scorsa settimana il fenomeno di Tavullia ha spiazzato tutti, annunciando che la sua ragazza Francesca Sofia Novello è incinta.

Le prime parole di Valentino Rossi da padre

Insomma, le tempistiche per realizzare questo sogno del nove volte iridato si sono rivelate più corte del previsto, ma ciò non toglie che proprio questo sembra essere il momento perfetto della sua vita per diventare papà. “Volevamo prenderci una pausa dopo il ritiro, ma non abbiamo perso tempo!”, ha scherzato Valentino Rossi ai microfoni di Sky alla vigilia del Gran Premio di Gran Bretagna a Silverstone. “Siamo contenti, due anni fa sarebbe stato un colpo ma adesso sono felice”.

Il fatto, poi, che sia in arrivo una femminuccia dovrebbe spegnere sul nascere tutte le velleità di instradarla anche lei verso una carriera sulla sella: “È una bambina, avrei preferito un maschio, ma almeno non la metterò sulla moto…”, ha sorriso il numero 46.

Ora tutti i pensieri di Vale, Gran Premi permettendo, sono rivolti alla figlia. Tanto da far passare in secondo piano anche la misteriosa vicenda della sponsorizzazione della sua squadra VR46: “Non sono la persona giusta con cui parlare, sono un po’ occupato in questo periodo. Diciamo che questa cosa non è in cima alla lista dei miei problemi. Quello che so è che il progetto della nostra squadra continua e questo è l’importante. Nella VR46 sono tutti al lavoro e in qualche modo sistemeremo le cose, fra un po’ di tempo tutto sarà più chiaro”.

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Foto Dorna)

LEGGI ANCHE —> Valentino Rossi aspetta ancora: i soldi dell’emiro non arrivano alla VR46