Vinales, rottura totale con Yamaha: dopo Maverick, anche il padre Angel

Non solo Maverick, anche Angel Vinales ha interrotto i rapporti con Yamaha. Ma subito il suo team Supersport 300 lascia la casa di Iwata.

Maverick Vinales
Maverick Vinales nel box Monster Energy Yamaha (Getty Images)

È rottura totale tra la famiglia Vinales e la Yamaha. Dopo che Maverick ha deciso di lasciare il team ufficiale in MotoGP a fine 2021, con un anno di anticipo rispetto al contratto, anche suo padre Angel si separa dalla casa di Iwata.

Vinales senior da quest’anno ha schierato un team nel campionato Mondiale Supersport 300 e lo ha fatto con il supporto di Yamaha. I piloti scelti per guidare le due R3 sono stati Kevin Sabatucci e Dean Berta Vinales, quest’ultimo sostituito da Twat Smits nel round di Assen. Gli unici punti ottenuti sono stati quelli dell’italiano con il sesto posto di Gara 1 al TT Circuit. Per il resto, risultati non esaltanti.

Due giorni dopo il round di Most, il Vinales Racing Team ha ufficializzato la decisione di interrompere unilateralmente il contratto con Yamaha Racing. Al momento non c’è conferma sull’accordo con un altro costruttore. Degli aggiornamenti verranno dati nelle prossime settimane. L’obiettivo è firmare con un’altra casa.

Non vengono spiegati i motivi della rottura. Sicuramente i risultati non sono stati quelli attesi dalle parti, però potrebbe esserci qualcosa di più anche. Angel Vinales domenica, dopo quanto successo al figlio alla ripartenza della gara MotoGP in Stiria, ha scritto un post polemico contro Yamaha su Facebook. C’entrerà qualcosa? Chissà…

Angel Vinales
Lo sfogo di Angel Vinales, padre di Maverick, dopo la gara MotoGP in Stiria