Aston Martin non ci sta: fa ricorso contro la squalifica di Sebastian Vettel

La Aston Martin si appella contro la squalifica che ha tolto a Sebastian Vettel il secondo posto al Gran Premio d’Ungheria

Sebastian Vettel nel parco chiuso del Gran Premio d'Ungheria di F1 2021 a Budapest
Sebastian Vettel nel parco chiuso del Gran Premio d’Ungheria di F1 2021 a Budapest (Foto Florion Goga – Pool/Getty Images)

La Aston Martin non ha intenzione di accettare in silenzio la squalifica di Sebastian Vettel dal Gran Premio d’Ungheria. E prepara un ricorso alla Federazione internazionale dell’automobile.

Il tedesco si è visto strappare dalle mani il secondo posto ottenuto all’Hungaroring per via della quantità di carburante rimasta nel suo serbatoio dopo la bandiera a scacchi: appena tre decilitri, contro il litro minimo previsto dal regolamento per consentire ai commissari di esaminare la benzina utilizzata.

Le ragioni della Aston Martin contro la squalifica di Vettel

Ma il team inglese non è dello stesso parere: secondo lei, invece, sulla macchina di Vettel al termine della gara di litri ne sono rimasti 1,74, dunque ben 1,44 in più rispetto ai tre decilitri dichiarati dalla Federazione. Per questa ragione, la Aston Martin ha notificato ai giudici la propria intenzione di appellarsi alla decisione, con l’obiettivo di far reinserire nella classifica ufficiale Seb nella sua piazza d’onore che ha conquistato in pista.

“Ai rappresentanti del reparto tecnico della Fia è stato chiesto da parte dei commissari di sigillare e mettere sotto sequestro la vettura fino alla scadenza massima per ricevere richiesta di appello”, si legge nel comunicato dei commissari. “La Aston Martin ha dichiarato che la rimozione delle varie componenti per trasportare in sicurezza la vettura nelle strutture della Fia non compromette le prove e non ha impatto sul suo appello”.

Quanto alla scuderia di Silverstone, sui suoi social media si è limitata ad applaudire la prestazione del suo pilota: “La perdita di diciotto punti è deludente per la squadra, ma non toglie nulla alla guida per il resto impeccabile di Sebastian. Oggi abbiamo dimostrato che la nostra vettura ha un forte passo gara”.

Sebastian Vettel in pista sulla Aston Martin al Gran Premio d'Ungheria di F1 2021 a Budapest
Sebastian Vettel in pista sulla Aston Martin al Gran Premio d’Ungheria di F1 2021 a Budapest (Foto Lars Baron/Getty Images)

LEGGI ANCHE —> Decisione clamorosa della FIA: Vettel squalificato dal GP d’Ungheria