Wolff risponde a Perez: “Era già quarto prima, deve essere contento”

Dopo le polemiche susseguenti alle qualifiche Toto Wolff ha voluto dire la sua sulla questione che ha penalizzato Sergio Perez.

Toto Wolff (GettyImages)
Toto Wolff (GettyImages)

La guerra tra Red Bull e Mercedes sembra giocarsi molto sui nervi. È accaduto anche durante le qualifiche di oggi. I due del team austriaco infatti sono stati costretti a rallentare molto nel finale a causa dei due della squadra tedesca che hanno fatto un giro di lancio molto lento. Questo ha portato Perez a passare sul traguardo quando già era stata esposta la bandiera a scacchi.

Il messicano così non ha potuto fare il suo 2° tentativo e quindi migliorarsi. In compenso c’è riuscito Verstappen, che passato al filo sul traguardo in ogni caso non è riuscito a fare meglio che confermare la sua 3a piazza. La cosa non è piaciuta alla Red Bull che ha subito fatto notare la cosa con qualche battuta.

Toto Wolff non si aspettava la prima fila Mercedes

Come riportato da Speedweek però a rispondere alla squadra austriaca ci ha pensato lo stesso Toto Wolff: “Alla fine ognuno fa come vuole. Perez era quarto prima ed è rimasto quarto. Penso che debba essere molto contento di questa posizione. Domani c’è molta carne sul fuoco. Abbiamo una competizione tra due piloti, si tratta del campionato del mondo. È normale la reazione che hanno avuto i tifosi olandesi in una situazione così. Supportano il proprio pilota”.

LEGGI ANCHE >>> Hamilton “fa a pugno” con Verstappen: primo incrocio tra i due (VIDEO)

Il team principal della Mercedes ha poi così concluso: “Lo stesso è capitato anche in Gran Bretagna a Lewis. Sono soddisfatto perché ci aspettavamo una situazione più complicata qui. Occupare la prima fila qui ci offre una grande opportunità. Non devo spiegare ai miei due piloti come si devono comportare alla prima curva altrimenti la situazione sarebbe deragliata molto tempo fa”.

Antonio Russo

Sergio Perez sulla griglia di partenza del Gran Premio d'Austria di F1 2021 al Red Bull Ring (Foto Bryn Lennon/Getty Images/Red Bull)
Sergio Perez sulla griglia di partenza del Gran Premio d’Austria di F1 2021 al Red Bull Ring (Foto Bryn Lennon/Getty Images/Red Bull)