Alfa Romeo, il nuovo boss in F1 è il figlio di un grande ex della Ferrari

La Alfa Romeo nomina un nuovo responsabile del progetto Formula 1: è il figlio di uno storico direttore sportivo della Ferrari

Cristiano Fiorio
Cristiano Fiorio (Foto Alfa Romeo)

La Alfa Romeo, che ha recentemente riconfermato la sua presenza in Formula 1 ancora per almeno una stagione, nomina un nuovo responsabile del progetto. Si tratta di Cristiano Fiorio, che riporta dunque nel massimo campionato automobilistico un cognome davvero illustre: è il figlio di un grande ex direttore sportivo della Ferrari.

Il padre Cesare Fiorio fu al timone della Scuderia dal 1989 al 1991, conquistando in tutto nove vittorie e venticinque podi. Poi lavorò alla Forti, alla Prost e alla Minardi, ma il suo nome è legato soprattutto ai grandi trionfi di Lancia e Fiat nel mondo dei rally: tra il 1972 e il 1988 conquistò con i marchi italiani ben dieci campionati del mondo.

Cristiano Fiorio, figlio di Cesare, in Alfa Romeo F1

Ora tocca a suo figlio Cristiano, anch’egli torinese, classe 1972, che vanta alle spalle una lunga e prestigiosa carriera nel gruppo Fca: prima responsabile europeo dei servizi di comunicazione e cross brand, poi responsabile dell’ente brand promotion di tutti i marchi, ruolo nell’ambito del quale si è occupato anche degli eventi, del licensing, del merchandising, e poi come capo del brand marketing communication, supervisionando quindi le pubblicità, il digitale, le sponsorizzazioni e i saloni.

Sarà dunque lui, riportando direttamente all’amministratore delegato del Biscione, Jean-Philippe Imparato, a “massimizzare i risultati ed il ritorno sull’investimento, con obiettivi ambiziosi di progressivo miglioramento anno dopo anno”, come si legge nel comunicato stampa ufficiale della Casa milanese in cui si annuncia la sua nomina. Tale padre, tale figlio: un pezzo della grande storia dell’automobilismo italiano torna dunque nel Mondiale a quattro ruote.

Cesare Fiorio
Cesare Fiorio (Foto Mark Thompson/Allsport/Getty Images)

LEGGI ANCHE —> Ufficiale: al GP di Monza torna il pubblico. Biglietti fino a 1000 euro!