MotoGP, team Pramac Ducati: un’unica nota negativa nel 2021

Guidotti fa il punto sulla prima parte di Mondiale MotoGP 2021 del team Pramac Racing Ducati. Zarco e Martin hanno ottenuto buoni risultati.

Francesco Guidotti
Francesco Guidotti (Getty Images)

Il migliore dei piloti Ducati nella classifica mondiale MotoGP è Johann Zarco, che corre per il team satellite Pramac Racing. Sta riuscendo ad andare meglio dei colleghi ufficiali e questo è un grande orgoglio per la squadra di Paolo Campinoti.

Vero che il rider francese dispone di una Desmosedici GP21 Factory, ma correre per una struttura satellite non è mai la stessa cosa che farlo per una ufficiale. Il due volte campione del mondo Moto2 e il team Pramac Racing meritano tanti elogi per ciò che stanno ottenendo in questa stagione. Senza scordare il rookie Jorge Martin, poleman e terzo nella seconda gara in Qatar, ma poi frenato da un infortunio.

LEGGI ANCHE -> MotoGP, team Petronas Yamaha: annunciato il sostituto di Morbidelli

MotoGP, Guidotti fa il bilancio del team Pramac Ducati

Francesco Guidotti in un’intervista a MotoGP.com ha fatto un bilancio della prima del campionato 2021 del team Pramac Racing: «Ci sono diverse cose positive della prima parte di stagione. L’unica negativa è stata l’infortunio di Martin in Portimao, ha reso più complicato il suo percorso di crescita nella categoria. Quanto è tornato ha mostrato ancora il suo potenziale e il suo approccio alle gare. Siamo fiduciosi per la seconda metà della stagione».

L’infortunio di Martin in Portogallo unico neo per il team manager toscano, che poi esalta le performance di Zarco: «Quattro podi in otto gare e sempre nel gruppo di testa a lottare per il podio. Se lo merita, è veramente concentrato e possiamo essere solamente felici in questo momento».

A proposito della possibilità di conquistare il successo in gara, Guidotti non si sbilancia troppo anche perché ritiene che la squadra stia compiendo un lavoro più importante: «Vincere la gara è sempre qualcosa di benvenuto. Pochi anni fa ci siamo andati molto vicino. Però siamo soddisfatti del nostro lavoro, dei nostri piloti e del supporto di Ducati. Alla fine la vittoria è qualcosa che tutti vogliono, ma non è l’obiettivo principale. Noi vogliamo crescere piloti e supportare Ducati nello sviluppo della moto. Penso che stiamo facendo un buon lavoro. Dovesse arrivare un successo, sarebbe il benvenuto ma noi comunque dormiamo bene la notte».

Zarco martin
Johann Zarco e Jorge Martin (Getty Images)