Mick aspetta Spa: lì gli Schumacher hanno scritto la storia

Mick Schumacher non vede l’ora di arrivare a Spa in Belgio. Lì la sua famiglia ha scritto pagine importanti della storia della F1.

Mick Schumacher e Michael Schumacher (Getty Images)
Mick Schumacher e Michael Schumacher (Getty Images)

Il 29 agosto 2021 è probabilmente segnato sul calendario della famiglia Schumacher da tempo. In quella giornata infatti, si correrà il Gran Premio del Belgio a Spa. Una pista magica per papà Michael, ma anche per il giovanissimo Mick, che qui ha già scritto le prime pagine delle sua storia, ma andiamo con ordine.

Siamo nel 1991 quando Michael Schumacher fa il proprio esordio sulla famosa pista belga. Il suo manager, per spingerlo in Jordan mentì dicendo che ci aveva già corso quando in realtà non era vero. Il tedesco si mise in luce con delle qualifiche eccezionali, salvo poi alzare bandiera bianca in gara per un problema tecnico.

Dici Spa, leggi Schumacher

L’anno successivo poi arrivò per lui la prima vittoria in F1 sempre sul medesimo tracciato. Infine, a coronamento di una carriera straordinaria. Nel 2004 Michael Schumacher si laureò campione del mondo di F1 per la 7a ed ultima volta sempre sul tracciato belga.

LEGGI ANCHE >>> Red Bull può festeggiare: Verstappen tira un sospiro di sollievo

Spa però negli ultimi anni ha rivestito un ruolo molto importante anche nella carriera del giovane Mick. Siamo nel 2018. Il rampollo di casa Schumi è da 1 anno e mezzo in Formula 3 Europea e non ha ancora vinto una gara. Arriva il Belgio e la musica cambia. Trova la sua prima affermazione e dopo ne vince altre 7 conquistando a fine anno il campionato. Insomma per un motivo o per un altro il tracciato belga in questi anni è diventato un vero e proprio punto di riferimento per la famiglia Schumacher e siamo certi che anche Mick lo attendi con ansia quest’anno, magari per cogliere il primo punto iridato in F1.