Marini e Bastianini promossi a pieni voti dal loro team manager

Ruben Xaus, team manager Esponsorama Avintia, promuove i suoi due rookie Luca Marini ed Enea Bastianini.

Ruben Xaus (foto Instagram)

27 punti per Enea Bastianini, 14 per Luca Marini nella prima parte di campionato. Ma il team manager Ruben Xaus è pienamente soddisfatto dei due rookie italiani che, nonostante una Ducati GP19, riescono a familiarizzare con la nuova classe. A loro disposizione qualche aggiornamento nel corso del campionato con cui Johann Zarco si era già comportato bene nella passata stagione.

Bastianini è attualmente il miglior rookie con 27 punti mondiali al 16° posto e il compagno di squadra Marini è 20° a quota 14 punti. Ma il rendimento può essere soddisfacente viste le difficoltà iniziali. “Prima di tutto dovevamo risolvere la situazione da soli. Con Esponsorama Avintia e VR46 Academy, abbiamo due colori diversi nel nostro team. Aggiungete a ciò i due nuovi piloti e le moto più vecchie: tutto era sconosciuto, ma siamo soddisfatti finora, perché il livello nella serie aumenta ogni anno. Penso che il nostro livello – ha aggiunto Ruben Xaus – ora sia buono su tutti i fronti”.

Il campione Moto2 Enea Bastianini non è andato in zona punti solo tre volte. Al Mugello ha commesso un errore da rookie quando durante il giro di riscaldamento ha colpito il suo collega di marca Johann Zarco ed è caduto. Luca Marini, invece, dista solo tre punti dal fratello Valentino Rossi, un risultato non certo scontato. “Entrambi i piloti sono venuti al Mondiale e hanno sentito subito la pressione. Ma lo gestiscono bene. Non è facile entrare in una nuova classe in cui tutti stanno migliorando e anche le moto stanno diventando più forti. Ma non si sono mai lamentati. Alla fine si tratta di finire le gare e segnare, ed è quello che fanno”.

LEGGI ANCHE —> Notizia clamorosa: Valentino Rossi resta in Yamaha, ma non in MotoGP?

Luca Marini (getty images)