Notizia clamorosa: Valentino Rossi resta in Yamaha, ma non in MotoGP?

In vista del futuro di Valentino Rossi si apre una possibilità, sempre nel mondo delle moto, di cui finora non si era parlato molto

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Foto Petronas)

Mancano due settimane alla fatidica data in cui conosceremo il futuro agonistico di Valentino Rossi. E finora, tra le ipotesi sul tavolo, ne abbiamo sempre prese in considerazione solo due: il prolungamento della sua carriera in MotoGP, con la Ducati del suo team VR46, oppure il ritiro dal motociclismo, per dedicarsi magari alle corse in auto.

Eppure potrebbe anche esserci una clamorosa terza via, a cui nessuno finora aveva mai pensato. Ad evocarla è un’indiscrezione pubblicata dal sito specializzato spagnolo Motosan: il Dottore potrebbe restare sulle due ruote e anche restare sulla Yamaha. Ma non più nel Motomondiale, bensì in Superbike.

Valentino Rossi potrebbe passare in Superbike

“Non è insolito vedere grandi ex della MotoGP passare in Superbike“, scrivono i giornalisti iberici. “Campioni come Nicky Hayden o Max Biaggi lo fecero all’epoca e oggi ci sono Alvaro Bautista o Tito Rabat“. L’ipotesi, poi, non dispiacerebbe neanche alla Yamaha stessa. “Sarebbe un sogno per tutti e anche per noi avere Valentino in questa categoria”, ha ammesso l’anno passato il responsabile del progetto, Andrea Dosoli, a GPOne.com. “La sua presenza aiuterebbe il Mondiale Sbk a continuare a crescere”.

Valentino Rossi, dal canto suo, ha già provato le derivate di serie in alcuni test, che risalgono ormai ad oltre un decennio fa, a Misano e Brno, per recuperare la migliore condizione fisica dopo la frattura del Mugello, ottenendo tra l’altro all’epoca tempi all’altezza di quelli dei migliori.

Una strada in più per restare nelle moto

La moto di Iwata, la R1, si sta rivelando sempre più competitiva, come dimostrano gli attuali portacolori Toprak Razgatlioglu e Garrett Gerloff. E il fenomeno di Tavullia potrebbe dare quel contributo di talento, di classe e di esperienza in più per portare definitivamente battaglia al cannibale Jonathan Rea.

Chissà se dunque questa opzione, di cui finora si è parlato poco e che anche lo stesso diretto interessato sembra avere inizialmente snobbato, potrebbe dare la possibilità al nove volte iridato di rimanere nel mondo del motociclismo. E magari di arricchire ulteriormente il suo palmares.

Valentino Rossi (Foto Petronas)
Valentino Rossi (Foto Petronas)

LEGGI ANCHE —> Ormai è chiaro: il team Petronas non sopporta più Valentino Rossi