Superbike Assen, gara 2: Jonathan Rea fa tris, podio per Locatelli

Grandissima prestazione da parte di Jonathan Rea in SBK. Il britannico è riuscito a vincere tutte e tre le gare di Assen. Mostruoso.

Jonathan Rea (GettyImages)
Jonathan Rea (GettyImages)

Partenza drammatica per Razgatlioglu che cade dopo un contatto con Gerloff al via. L’americano sbaglia la prima curva e becca in pieno il compagno di marca che finisce nella ghiaia. Davanti a tutti finisce Locatelli seguito da Rinaldi e Lowes. Solo quarto Rea che prova il recupero.

Il britannico pluricampione del mondo, rimasto un po’ intruppato nel traffico al via prova la piccola rimonta per tornare in lotta per la vittoria. Dopo pochissime tornate Rea si ritrova già secondo, a rincorrere Locatelli. La Direzione di Gara penalizza con un drive through Gerloff per la sua entrata alla prima curva.

Grandissima gara in SBK di Rea che domina

Gruppo abbastanza scremato. Gli occhi sono tutti puntati sui primi due dove Locatelli cerca di tenere a bada un arrembante Rea, che come sempre sembra essere di un altro pianeta. Passano poche curve e intorno a metà gara il britannico rompe gli indugi e si prende la prima posizione.

Nei giri finali Rea prova a dare lo strappo decisivo allontanando Locatelli, che a sua volta inseguito da Redding. Gara spettacolare del britannico, che come sempre ha giocato come il gatto con il topo. Al via ha pensato a tenersi fuori dai guai anche a costo di qualche posizione per poi mangiarsi tutti gli avversari giro dopo giro. Prestazione superba la sua.

LEGGI ANCHE >>> Superbike Assen, classifica Gara 1: Rea torna leader del Mondiale

Male Rinaldi che dopo una buona partenza scivola sempre più indietro nell’arco della gara. Nel finale grande recupero di Redding che giro dopo giro mangia metri a Locatelli per poi superarlo a 2 giri dalla fine. Troppo lontano invece sua maestà Rea, che viaggia verso una comoda vittoria. Caduta all’ultimo giro per Sykes.