Razgatlioglu, ad Assen il piano non è riuscito: “Non sono felice”

Razgatlioglu non soddisfatto dell’esito della prima manche Superbike ad Assen. Il pilota Yamaha spiega cosa non ha funzionato al TT Circuit.

Toprak Razgatlioglu
Toprak Razgatlioglu (foto WorldSBK)

Non è più Toprak Razgatlioglu il leader del Mondiale Superbike 2021. La vittoria di Gara 1 ha permesso a Jonathan Rea di riprendersi il primo posto in classifica.

Il pilota turco ha concluso in terza posizione, senza la possibilità di attaccare Scott Redding nel finale a causa delle bandiere rosse che hanno posto fine in anticipo alla gara. Adesso ha 7 punti di ritardo da Johnny e sicuramente domenica andrà all’attacco.

LEGGI ANCHE -> Superbike Assen, Redding voleva lottare con Rea: il problema del pilota

SBK Assen 2021, Razgatlioglu commenta Gara 1

Razgatlioglu al termine della prima manche Superbike di Assen ha commentato così quanto successo: «Il mio piano era seguire Jonathan, ma in gara ho sentito dei problemi perché la gomma anteriore si è distrutta. Quando ho visto che Scott non era più veloce, mi sono detto che avrei aspettato l’ultimo giro per provare a superarlo e prendermi il secondo posto. Poi è uscita la bandiera rossa…».

Il pilota del team Pata Yamaha Brixx non è soddisfatto di com’è andata, però spera di potersi riscattare in Superpole Race e Gara 2: «Oggi non sono molto contento, perché non voglio accontentarmi di una terza posizione. Comunque abbiamo ottenuto buoni punti in una gara difficile. Domani proveremo a migliorare il piazzamento e proverò una gomma anteriore diversa per la prossima gara. Siamo pronti a lottare». Domani avrà grande voglia di vincere al TT Circuit.

Toprak Razgatlioglu
Toprak Razgatlioglu (foto Instagram)