MotoGP, rimane una sola speranza per Andrea Dovizioso

Andrea Dovizioso non vuole mollare il sogno di ritornare in classe regina. Ma per il prossimo anno c’è una sola speranza…

Andrea Dovizioso durante la lezione all'università di Bologna
Andrea Dovizioso durante la lezione all’università di Bologna (Foto Red Bull)

Andrea Dovizioso ha intrapreso una serie di test privati con Aprilia, lasciando una porta aperta per un ritorno in MotoGP nella stagione 2022, proprio in sella alla RS-GP. Ma l’addio di Maverick Vinales alla Yamaha ha aperto nuovi scenari e i vertici di Noale stanno sondando il terreno per tentare il colpaccio di mercato.

Il Dovi ha provato, invece, a capire se ci fosse un posto in Yamaha factory per un ritorno in grande stile, invece quella sella libera lasciata da Vinales sembra destinata a Franco Morbidelli. A questo punto l’ultima speranza per rivedere il forlivese in classe regina si chiama Petronas SRT. E molto dipenderà anche dalla decisione che prenderà Valentino Rossi. C’è ancora un posto libero in via teorica, quello nel team KTM Tech3 al fianco di Remy Gardner, ma la Casa di Mattighofen esclude categoricamente l’ipotesi. “Il tema di Dovizioso da noi non esiste”, ha detto Pit Beirer a Speedweek.com. “È e resta un amico di casa. Ma non negozieremo un accordo MotoGP con lui”.

Nell’estate 2020 KTM e Andrea Dovizioso hanno dialogato a lungo senza trovare un accorso. Adesso, dopo un anno sabbatico e a 35 anni di età, l’ex ducatista non rientra nei programmi austriaci. “Nella classe MotoGP è in atto un cambio generazionale. Quindi devi pensare a dove porterà il futuro e chi sono i giovani diamanti grezzi nel paddock. In questo contesto, a 35 anni, Dovi non è più l’uomo giusto. In un giovane progetto MotoGP come il nostro, dovresti cercare di avere successo con i giovani piloti. Questo sistema si è già dimostrato bene con Brad Binder e Miguel Oliveira”.

Per quanto riguarda Dovizioso e Aprilia Racing, al momento non sembrano esserci spiragli di futuro. L’unica entrata di rientro è il team di Razlan Razali. Lapidarie le parole di Simone Battistella: “Non posso rispondere alla domanda se Dovi abbia qualche prospettiva di un regolare contratto di pilota per il 2022”.

Andrea Dovizioso nel primo test con la RS-GP a Jerez
Andrea Dovizioso nel primo test con la RS-GP a Jerez (Foto Aprilia)