Alex Zanardi realizza il suo sogno: “Abbiamo dato vita ai suoi desideri”

Una bella notizia per Alex Zanardi, che continua la sua battaglia in ospedale per la riabilitazione dal terribile incidente dello scorso anno

Alex Zanardi
Alex Zanardi (Foto Bmw)

Mentre Alex Zanardi continua a lottare in ospedale per la riabilitazione dal terribile incidente che lo ha visto protagonista poco più di un anno fa in sella alla sua handbike, arriva una notizia che gli farà molto piacere e, chissà, che magari gli darà anche un po’ di forza per affrontare l’ennesimo lungo e complicato percorso della sua vita.

La notizia in questione riguarda proprio il ciclismo paralimpico: proprio oggi, infatti, all’impianto sportivo Tre Fontane di Roma è stata presentata la Z-Bike, un modello innovativo progettato proprio sulla spinta dell’ex pilota di Formula 1 e plurimedagliato. Anche la Casa che l’ha firmata è legata al mondo dei motori: si tratta della Dallara, nota produttrice di telai per molte categorie automobilistiche, compresa la F1.

La Z-Bike è stata studiata non solo per migliorare le prestazioni degli atleti, ad esempio con l’utilizzo della fibra di carbonio che riduce il peso e la rigidezza, ma anche la comodità: è completamente personalizzabile e regolabile, dallo schienale al movimento centrale al poggiapiedi alla posizione della forcella, in modo da potersi adattare come un guanto ad ogni persona che ci monta.

Presentata la Z-Bike di Alex Zanardi

Grande la soddisfazione della moglie di Zanardi, Daniela Manni: “Il progetto Z-Bike è nato perché Alex desiderava fortemente creare una handbike altamente competitiva ad un prezzo accessibile a che pratica sport paralimpico. Gli amici di Dallara da subito si sono resi non solo disponibili, ma hanno affiancato Alex con identico entusiasmo e passione. Già lo scorso anno tutto era pronto per il lancio, ma il drammatico incidente che lo ha coinvolto ha portato tutti noi ad una pausa di riflessione. Ora, a un anno di distanza è bello che la Z-Bike diventi accessibile a chi la desidera, è il progetto di Alex, ideato con tanta passione e a cui ha dedicato tanto del suo tempo. Il video di presentazione girato lo scorso anno poco prima del suo incidente ne è la testimonianza”.

Anche l’amministratore delegato di Dallara, Andrea Pontremoli, rivolge un pensiero ad Alex: “Questo progetto nasce dall’amicizia e dalla stima che nutriamo da sempre nei confronti Zanardi, una persona che abbiamo imparato ad ammirare come eccezionale pilota e che, col passare del tempo, abbiamo conosciuto anche come grande uomo ed atleta. Il suo entusiasmo ci ha coinvolti fin dal primo momento in cui ci ha presentato il suo progetto un anno e mezzo fa. È stato lui a guidare il team, a spingerci a superare tutti gli ostacoli e a fissare ogni giorno traguardi sempre più impegnativi. Oggi abbiamo deciso di presentare questa handbike per poter dare vita al desiderio di Alex: offrire qualche sorriso in più a persone che hanno dovuto affrontare grossi problemi, ed in generale a tutti gli sportivi che vogliono cimentarsi in una nuova disciplina. Non vediamo l’ora di poter avere Alex al nostro fianco per vedere insieme la Z-Bike sfrecciare nelle competizioni di tutto il mondo”.

L'amministratore delegato Andrea Pontremoli con i suoi tecnici alla presentazione della Z-Bike
L’amministratore delegato Andrea Pontremoli con i suoi tecnici alla presentazione della Z-Bike (Foto Dallara)

LEGGI ANCHE —> Alex Zanardi, le ultime notizie dalla moglie Daniela: “Ecco come sta”