Mick Schumacher è già di un altro livello: la conferma è nei numeri

Mick Schumacher continua ad impressionare. Il tedesco si è preso la soddisfazione di ritagliarsi il ruolo di prima guida in Haas.

Mick Schumacher (GettyImages)
F1 – Mick Schumacher in conferenza stampa (GettyImages)

Mick Schumacher sta riscontrando sicuramente qualche difficoltà in questa prima sua stagione di F1. Gli errori sono arrivati e non sono stati di certo pochi. Sono stati sbagli però comprensibili, figli di un’esperienza che ancora non c’è e che dovrà maturare gara dopo gara in pista.

A rendergli la vita impossibile c’è poi una vettura, che quasi sicuramente è la peggiore del lotto. La Haas, in questi ultimi anni ha perso qualche sponsor e soprattutto si è ritrovata motorizzata con un propulsore Ferrari che non è certo il primo della classe. Quest’anno poi la scuderia statunitense, viste le sue poche risorse, ha deciso di indirizzarle per la maggior parte sulla prossima stagione. Quando ci sarà un vero e proprio stravolgimento in F1.

Mick Schumacher: il mini-campionato per ora è suo

Intanto però Mick Schumacher la sua persona sfida l’ha già vinta. Il confronto con il proprio compagno di squadra infatti è stato stravinto. Sinora il tedesco ha portato a termine tutte le gare sin qui disputate. Mazepin invece nella prima si è ritirato. Non è tutto però. In 9 Gran Premi il figlio del 7 volte campione del mondo di F1 è sempre arrivato davanti al proprio teammate con la sola eccezione di Monaco dove gli è arrivato subito dietro.

LEGGI ANCHE >>> Gasly quasi rassegnato: “Non so se mi vorranno ancora”

Ad oggi il miglior piazzamento di Mick Schumacher è il 13° posto di Baku. Per carità nulla di trascendentale, ma il tedesco ha già dimostrato di essere il migliore nel suo mini-campionato con il compagno di squadra. Si aspettano poi, naturalmente, prove più importanti per capire il reale valore di uno dei driver più attesi.