F1, tornano le tribune piene. Ma Hamilton storce il naso: “Troppo presto”

Silverstone annuncia che ospiterà il 100% degli spettatori in tribuna. Ma Lewis Hamilton ha qualche perplessità in merito

Lewis Hamilton nel paddock del Gran Premio d'Austria di F1 2021 al Red Bull Ring
Lewis Hamilton nel paddock del Gran Premio d’Austria di F1 2021 al Red Bull Ring (Foto Clive Rose/Getty Images)

Arriva il semaforo verde: in Formula 1 possono tornare le tribune piene. Il Gran Premio di Gran Bretagna, in programma il mese prossimo a Silverstone, ospiterà i tifosi con la piena capienza, proprio come avveniva prima della pandemia da coronavirus.

Questa decisione del governo inglese è stata comunicata giovedì: la tappa del massimo campionato a quattro ruote è stata inserita (insieme alle partite degli Europei di Wembley, al torneo di tennis di Wimbledon e agli Open di golf) in un programma pilota per sperimentare le modalità per riaccogliere in sicurezza il pubblico.

Una notizia che è stata accolta con comprensibile soddisfazione da parte di tutto il paddock della F1. Anzi, quasi tutto: proprio l’idolo locale Lewis Hamilton, paradossalmente, ha sollevato qualche perplessità.

Hamilton teme per l’abbandono delle restrizioni

“Sono un po’ combattuto”, ha ammesso in conferenza stampa alla vigilia del Gran Premio d’Austria. “Non posso dire quanto io sia entusiasta di rivedere il pubblico e sentire l’energia che portano nel weekend di gara. Specialmente quello inglese, che è il migliore e l’anno scorso non lo abbiamo avuto”.

Ma poi il campione del mondo in carica aggiunge: “D’altro canto, ovviamente, guardo i notiziari e sento i contagi in grande crescita nel Regno Unito. Quindi da quel lato, naturalmente, mi preoccupo per le persone. Non voglio sembrarvi pessimista: come ho detto, sono emozionato di rivedere così tante persone, il mio lato egoistico vuole vederle”.

Però c’è anche un dubbio: “Ho acceso il telegiornale stamattina e nei giorni passati e ho visto che le positività in Gran Bretagna sono in crescita, perché le persone si stanno rilassando un po’ e non tutti sono ancora vaccinati, quindi mi preoccupo. Leggo che la campagna vaccinale sta andando bene, ci sono sempre meno ricoveri in ospedale, ma non so, mi sembra un atto un po’ prematuro. Spero che potremo imparare qualcosa e che tutti rimangano al sicuro. Per questo incoraggio tutti a continuare a lavarsi le mani e mettersi la mascherina, in particolare in casi di affollamento del genere”.

LEGGI ANCHE —> Hamilton: “Red Bull più veloce”. Verstappen ribatte: “Vuoi fare a cambio?”

Lewis Hamilton in conferenza stampa al Gran Premio d'Austria di F1 2021 al Red Bull Ring
Lewis Hamilton in conferenza stampa al Gran Premio d’Austria di F1 2021 al Red Bull Ring (Foto Christian Bruna – Pool/Getty Images)