Maverick Vinales: “Weekend deludente, adesso miglioriamo”

Maverick Vinales e Fabio Quartararo arrivano ad Assen per riscattare la deludente prestazioni del Sachsenring.

Maverick Vinales (getty images)

Yamaha va alla ricerca di un pronto riscatto sul circuito di Assen, dopo la parzialmente deludente parentesi del Sachsenring. Fabio Quartararo è riuscito a raccogliere un podio nonostante un week-end difficile, mentre Maverick Vinales non è mai decollato ed ha concluso ultimo.

Il pilota francese ha fatto la differenza rispetto ai colleghi del marchio, ampliando il suo vantaggio in classifica sul diretto inseguitore Johann Zarco. Qui nel 2015 ha conquistato il secondo posto nel suo anno di debutto nella classe Moto3. Nel 2018 (Moto2) e nel 2019 (MotoGP) è salito sul podio. I lunghi curvoni veloci potrebbero giocare a favore della sua M1: “Serve velocità e costanza per avere successo – ha detto Fabio Quartararo -. Quest’anno abbiamo entrambi. Abbiamo faticato al Sachsenring e siamo comunque arrivati ​​terzi. Salire sul podio dopo quello che sembra un brutto weekend ci fa guardare ancora più positivi al futuro. Questo fine settimana andiamo ad Assen, una delle mie piste preferite, e si addice alla Yamaha”.

Maverick Vinales deve invece dare un colpo di frusta al suo Mondiale. Vittoria nella gara di esordio a Losail, poi un periodo tutto in salita, toccando il fondo in Germania. “Assen è una pista che mi piace molto. Voglio tornare in sella il prima possibile in modo da poter lavorare di nuovo sulla moto. Dopo un weekend deludente, vogliamo sempre continuare a lavorare e trovare un modo per migliorare – ha sottolineato il pilota di Roses -. Abbiamo chiaramente molto lavoro da fare, ma va bene così. Ho vinto il GP d’Olanda 2019. Quindi almeno sappiamo che un assetto simile a quello di allora dovrebbe essere un buon punto di partenza”.

Il team manager Massimo Meregalli vuole arrivare alla pausa estiva con una ventata di ottimismo: “Iniziamo il round di Assen con un po’ di ottimismo e tanta voglia di metterci alla prova. Non possiamo essere soddisfatti del round precedente. Siamo determinati a dare una prestazione migliore al GP d’Olanda. Assen è un circuito che piace molto a entrambi i nostri piloti, ed è una pista che si adatta alla nostra moto. Questo è l’ultimo GP prima della pausa estiva e vogliamo concludere nel migliore dei modi la prima metà della stagione sul podio”.

Maio Meregalli (getty images)