C’è un rivale pronto a scippare il posto in Ferrari a Sainz: “Ma non lo temo”

Carlos Sainz ha un ingombrante concorrente per il ruolo di secondo pilota alla Ferrari nel futuro. Ma lui non sembra preoccupato

Carlos Sainz
Carlos Sainz (Foto Ferrari)

Carlos Sainz non ha ancora disputato neanche la sua prima mezza stagione al volante della Ferrari. Ottenendo, peraltro, risultati non certo deludenti, come dimostra il suo primo podio in rosso conquistato recentemente al Gran Premio di Montecarlo.

Eppure già si parla di un suo futuro al Cavallino rampante in bilico. Quantomeno, sulla sua testa aleggia un nome. Quello di un pilota che porta un cognome che dalle parti di Maranello ha un enorme peso, che fa già parte del vivaio ferrarista, che si sta svezzando in una squadra satellite. Ma che un domani intende fare il grande salto alla Scuderia emiliana.

Magari già dal 2023, dopo la scadenza del contratto biennale di Sainz, appunto. Si tratta di Mick Schumacher, apparentemente il principale concorrente dello spagnolo nella corsa al secondo sedile della Ferrari. Quando gli chiedono di questo possibile dualismo tra figli d’arte, però, Carlos non mostra timori.

L’ombra di Mick Schumacher su Carlos Sainz

“Nel futuro voglio far parte di questa squadra, onestamente non penso troppo a chi è nei radar della scuderia”, ha dichiarato ai microfoni dell’emittente televisiva britannica Bbc. “So che, se le mie prestazioni saranno di altissimo livello e io continuerò a lavorare sodo, proprio come sto facendo, non dovrei essere troppo preoccupato degli altri”.

L’intenzione di Sainz è quella di fare il massimo in pista, per tenere lontani tutti i possibili papabili per il suo posto: “Mi concentrerò su me stesso, terrò sotto controllo i miei obiettivi e cercherò di raggiungerli. E so che, se riuscirò a farcela, allora tutto il resto arriverà naturalmente”.

Insomma, si sente già un portacolori ferrarista anche per l’avvenire: “Sento che la sfida che stiamo attraversando ora con la Ferrari deve concentrarsi un po’ sul medio-lungo termine. In quel senso, sono molto felice di come stia andando questa prima metà dell’anno, e sento di avere ancora molto potenziale e molta velocità da trovare alla Ferrari“.

LEGGI ANCHE —> Ferrari, un passo indietro che non sorprende: “Ce lo aspettavamo”

Mick Schumacher
Mick Schumacher (Foto Lars Baron/Getty Images)