“Dupasquier, un modello per tutti i giovani”: così lo ricorda il suo team

Il team PruestelGP, la squadra per cui correva Jason Dupasquier, rivolge un toccante omaggio al suo pilota scomparso troppo presto

Jason Dupasquier (Foto PruestelGP)
Jason Dupasquier (Foto PruestelGP)

La tragedia di Jason Dupasquier ha scosso tutta la comunità del Motomondiale, ma tra i più colpiti sono stati naturalmente i membri della sua squadra di Moto3, la PruestelGP. Il giorno dopo la prematura scomparsa del 19enne pilota svizzero, la formazione ha inviato un comunicato stampa in cui riversa tutto il suo dolore per la perdita, ma dedica anche un commosso tributo al suo amato campioncino.

“Ieri ci ha colpito il lato più brutale del nostro amato sport ed è difficile per noi mettere nero su bianco il dolore che stiamo provando in questo momento”, si legge nella nota. “Il nostro mondo si è fermato quando il pilota svizzero Jason Dupasquier non è riuscito a vincere la battaglia più dura della sua vita. Piangiamo la perdita di un giovane pilota, ma prima di tutto di una grande persona. È sempre stato un ragazzo incredibilmente simpatico e divertente, e un modello per molti giovani talenti. È proprio così che vogliamo ricordarlo. Uno sportivo laborioso e rispettoso che ha realizzato il suo sogno nel campionato di Moto3. Possiamo essere tutti orgogliosi dell’eredità che Jason lascia dietro di sé nonostante la sua giovane età di soli 19 anni”.

La PruestelGP ricorda l’inizio della sua collaborazione con Dupasquier: “Dopo un giorno di test con noi successivo al GP d’Austria 2019, la prima apparizione ufficiale di Jason è stata nel gennaio 2020 all’Hockey Open Air nello stadio della Dynamo Dresda, davanti a una folla di quasi 32 mila persone. Con due brillanti giri di esibizione, Jason Dupasquier ha portato nello stadio una vera e calorosa atmosfera da MotoGP con la sua Ktm in condizioni di freddo gelido. È stato un primo assaggio del Gran Premio di Germania, il nostro appuntamento di casa. Poi è stato insieme a noi per la presentazione del team 2020, davanti a sponsor e numerosi fan al Sachsenring. Questo simpatico svizzero con il suo accento affascinante è stato molto apprezzato dalla comunità delle corse, grazie al suo carisma incredibilmente positivo. È diventato rapidamente uno dei preferiti del pubblico e per noi quello è stato l’inizio di una straordinaria partnership”.

La PruestelGP ricorda il suo Jason Dupasquier

I motori, Jason ce li aveva nel sangue, tanto da essere protagonista di un inizio di carriera fulminante: “Figlio dell’ex campione di motocross Philippe Dupasquier, è nato con la passione per la benzina e la velocità”, prosegue il comunicato. “Nel 2019 ha gareggiato nella Red Bull Rookies Cup e ha anche acquisito esperienza nel Mondiale Moto3 Junior. Il 2020 doveva essere un anno impegnativo per il team Pruestel in termini sportivi. Jason ha fatto il suo debutto in Moto3 a marzo 2020 al GP del Qatar. Per lui e il suo compagno di squadra, Barry Baltus, è stato un anno di debutto difficile, dedicato ad imparare e a ridurre il divario dai migliori piloti della categoria”.

La sua seconda stagione nel Motomondiale era partita bene, prima che la sorte la terminasse nel modo più triste: “Nel 2021 tutto è iniziato in modo diverso. Il duro allenamento durante i mesi invernali ha dato i suoi frutti e abbiamo vissuto un inizio di stagione sensazionale con entrambi i piloti, arrivando a punti nelle prime cinque gare. Non vedevamo l’ora che giungesse il nostro GP di casa, ma ora dobbiamo tornare al Sachsenring senza Jason. Eppure vogliamo onorarlo e correre per lui. Siamo estremamente orgogliosi di ciò che Jason Dupasquier ci ha dato durante il suo periodo con il nostro team. Stava facendo un grande miglioramento, entrando costantemente in zona punti. Crediamo fermamente che sia arrivato molto vicino al suo primo podio. Adesso vogliamo percorrere quest’ultima strada insieme a lui. Non possiamo dirvi oggi cosa accadrà: ma una cosa è certa, andremo avanti, per Jason! Siamo una famiglia e Jason rimarrà nei nostri cuori per sempre. Restiamo uniti in questo momento difficile”.

LEGGI ANCHE —> “Ciao, sono Dupasquier, vengo dalla Svizzera”: così si presentava (VIDEO)

Jason Dupasquier (Foto PruestelGP)
Jason Dupasquier (Foto PruestelGP)